Select Page

Sunà da Mars (foto Stefanini)Aprica. “Sunà da mars”, la più bella e rumorosa tradizione folcloristica aprichese, conferma e rilancia. Dopo l’edizione innovativa dell’anno passato, che segnò un salto di qualità e di quantità, sia nella partecipazione dei gruppi folcloristici sia in quella di pubblico, quest’anno si prevede ancora più successo e, forse, addirittura “troppo successo”. Se la partecipazione ai quattro cortei, con alla testa gli scampanatori che partono da ognuna delle quattro contrade di Aprica (Doss, Mauigna, San Pieru e Santa Maria) per radunarsi in Piazza dei Caduti e del Palabione, non comporta particolari problemi, ci si preoccupa del successivo afflusso in massa sul piazzale della Magnolta e al Palazzetto dello sport. Per di più quest’anno la serata finale, il 28 febbraio, cade proprio il sabato del carnevale ambrosiano. A questo proposito si stanno studiando alcune soluzioni, che permetteranno a quanti non potranno giocoforza essere ospitati nel Palazzetto, di godere ugualmente di vin brulé e assaggi offerti dagli sponsor Beretta e Schenatti in adeguati stand, che saranno allestiti probabilmente nella zona est del parcheggio di fronte al palazzetto medesimo.

Il campanaccio simbolo, conservato gelosamente da un anno dalla contrada Santa Maria, passerà a San Pieru: uno scambio tra le due più corpose “fazioni” di Aprica. La consegna avverrà con tutta probabilità, a differenza del passato, in occasione della “serata speciale di benvenuto”, spostata da lunedì 23 al martedì 24 febbraio.

Sunà da MArs (foto Stefanini)Un’altra novità è la caratterizzazione delle quattro contrade con vessilli di colore diverso per ognuna, da esporre in quantità alle finestre e ai balconi delle case. Ogni bandiera dovrà essere di formato identico, con al centro il simbolo del Sunà da Mars e differire soltanto nel colore. Alla serata finale parteciperanno diversi gruppi folcloristici, al momento non ancora definiti con assoluta certezza, tra i quali potrebbero però esserci i Giaröi di Valgerola, il Gruppo Folk di Tirano, Gente de paes di Teglio, Il Gruppo Folk di Grosio.



Info

Apt Aprica tel 0342-746113

www.apricaonline.com



Programma



Sabato 21 Febbraio 2004 – Ore 21

Sala Congressi Centro Direzionale – Aprica

“TRA I SAPORI NEL VERDE”

a cura del Parco Orobie Valtellinesi

Partecipa il Coro Vetta di Ponte in Valtellina



Domenica 22 Febbraio 2004 – Ore 21

Sala Congressi Centro Direzionale – Aprica

ESIBIZIONE GRUPPO FOLCLORISTICO “Grano”

di Vezza d’Oglio



Martedì 24 Febbraio 2004 – Ore 21

Sala Congressi Centro Direzionale – Aprica

SERATA SPECIALE DI BENVENUTO

“Sunà da mars 2004”

Con il Coro Gambuer e il Corpo Musicale di Aprica



Giovedì 26 Febbraio 2004 – Ore 21

Sala Congressi Centro Direzionale – Aprica

“C’ERA UNA VOLTA… IL CORTILE”

A cura del Duo Adadria



Sabato 28 Febbraio 2004 ore 20,45

RITROVI E PERCORSI DEI CORTEI




Contrada DOSSO

Ritrovo alla fontana di Via Panoramica, Via Dosso, Via Panoramica in direzione della Chiesa di S.Pietro, C.so Roma, Via Palabione, Piazza Palabione.



Contrada MAVIGNA

Ritrovo imbocco Via Mavigna, Via Italia, Via Boaresc, Via Magnolta, Corso Roma, Via Palabione, Piazza Palabione.



Contrada S.MARIA

Ritrovo sul piazzale della Chiesa, Via Madonna, Via Valtellina, C.so Roma, Via Palabione, Piazza Palabione.



Contrada S.PIETRO

Ritrovo alla fontana di Via Ospitale, Via Tonale, Via Europa, Via Valeriana, Via Nazionale, C.so Roma, Via Spluga, Via Europa, Via IV Novemebre, C.so Roma, Via Plabione, Piazza Palabione.