Select Page

Appuntamento imperdibile a Macugnaga, da venerdì 6 a domenica 8 luglio, in occasione della 32^ Edizione della Fiera di San Bernardo, Mostra Mercato di Artigianato Alpino e Walser. La romantica e affascinante località walser ai piedi del Monte Rosa, offrirà un ricco programma di eventi che alterneranno convegni, appuntamenti musicali, teatro, dimostrazioni, racconti e poi ancora sfilate dei gruppi walser e la tradizionale esposizione dei prodotti artigianali alpini.

La Fiera di quest’anno, il cui titolo è Tornare in montagna, scelte di vita sulle orme dei Walser, è dedicata al tema del ripopolamento della montagna e si rivolge principalmente ai giovani.

L’apertura, come di consueto, venerdì 6 luglio, con la consegna dei tronchi di tiglio agli scultori che parteciperanno al XVII Concorso estemporaneo di Scultura.

Download:

 

Per l’edizione 2018 gli organizzatori annunciano oltre 50 bancarelle che esporranno sculture in legno, ceramiche, ricami, tessuti, fiori, cesti intrecciati, oggetti in ferro battuto, attrezzi da lavoro e poi ancora prodotti enogastronomici e antichità. Molte le dimostrazioni che si potranno ammirare passeggiando tra l’esposizione alpina: dalla tornitura e intaglio del legno alla tessitura o al ricamo. Il pomeriggio di sabato vede alle ore 15:00 l’inaugurazione ufficiale della fiera presso la Piazza Municipio di Staffa.

Sabato 7 luglio, ore 20:30, presso la Kongresshaus di Staffa, serata di gala con conferimento dell’Insegna di San Bernardo a Fausto De Stefani.

La giornata di domenica 8 luglio sarà dedicata alla tradizione walser con la S.Messa alle ore 10:00 e accompagnata dalle voci del Coro Monte Rosa; alle ore 11:00 la solenne Processione di San Bernardo nella quale parteciperanno i gruppi walser in costume tradizionale. Seguirà poi, presso Chiesa Vecchia, la benedizione degli attrezzi da montagna, l’incanto delle offerte sotto il Vecchio Tiglio e la distribuzione del pane nero al Forno del Dorf.

Il pomeriggio prosegue con la chiusura del XVII Concorso Estemporaneo di scultura e la premiazione degli scultori  econ la consegna del tradizionale Pane dell’Amicizia ai gruppi walser intervenuti.