Select Page

Chizbuhel, così è menzionata in un documento del XII secolo la rinomata Kitzbühel che vanta una tradizione sportiva unica e antichissima nelle Alpi. La sua nascita turistica è datata 1888, certamente una tra le prime in assoluto dell’arco alpino. Da allora molte altre date si sono succedute lungo quei pendii innevati, alcune delle quali è impossibile non menzionare: 1893 la prima discesa di Franz Reisch dal Kitzbüheler Horn e 1895 la prima gara di sci.

I primi campionati tirolesi, di sci naturalmente, furono nel 1905 ed è del 1926 la fondazione della scuola di sci di Kitzbühel – “Rote Teufel”. Nel 1929, nella cittadina del camoscio, costruiscono la Funivia dell’Hahnenkamm da dove nel marzo del 1931 sulle piste Ganslernhang e Streif inizierà la leggenda del discesismo alpino.

La Streif è la spettacolare pista dove ogni anno, nel mese di gennaio, si sfidano i migliori sciatori del mondo. E’ del 1950 la squadra delle meraviglie, con Toni Sailer che domina il mondo dello sci e i maestri di sci che diventeranno il “ principale prodotto d’esportazione” in tutto il mondo. Nel 1956 Toni Sailer trionfa a Cortina d´Ampezzo con 3 ori olimpici e 4 ori mondiali; nel 2010 David Kreiner diventa campione olimpico nella gara a squadra nella combinata nordica a Vancouver e nel 2011 a Oslo campione del mondo sempre nella stessa specialità.

Coppa del mondo di sci 2017 / 2018 a Kitzbühel – Tutto pronto a Kitzbühel, sulle Alpi austriache, per celebrare il momento clou del calendario della Coppa del Mondo: il trofeo dell’Hahnenkamm. La Streif è considerata la pista di discesa libera più spettacolare del mondo e pretenderá dagli sciatori come sempre il massimo.

Da allora Kitzbühel ha continuato ad evolversi fino ad avere un comprensorio sciistico che si estende ad altitudini fino a 2.000 metri su 7 province e 2 comuni, dotato di 60 piste battute di diverse difficoltà, per un totale di 170 km; 69 km sono facili (blu), 77 km di media difficoltà (rosso), e 24 km difficili (nere). Ci sono anche 32 km di itinerari in neve fresca su pendii segnati, controllati e protetti dal pericolo di valanghe; completano l’offerta 53 funivie e impianti di risalita in grado di trasportare più di 95.000 passeggeri l’ora.

Trendsetter al passo con i tempi, Kitzbühel non ha solo una grande tradizione sciistica, ma può vantare anche nello sport giovanile un livello di tutto rispetto, grazie al magnifico Mercedes-Benz snowpark in grado di soddisfare qualsiasi desiderio degli snowborder più esigenti, grazie i suoi cliffs, canali, treeruns nascosti e campi infiniti di neve fresca fino ai numerosi kickerspot. Con la seggiovia Raintal si raggiunge senza molta fatica i pendii più belli con numerose varianti e alcuni cliffdrops mozzafiato. Anche gli appassionati dello sci di fondo nella cittadina del camoscio trovano grandi soddisfazioni con più di 60 km di piste tracciate sia per skater che per il fondo classico, utilizzabili da dicembre fino ad aprile, oltre alla pista illuminata e innevata Sportloipe al Golfclub Kitzbühel-Schwarzsee-Reith e alla pista in quota sul Pass Thurn.

Veduta invernale di Kitzbühel à foto credits www.kitzbuehel.com

Veduta invernale di Kitzbühel à foto credits www.kitzbuehel.com

In estate la cittadina, situata in mezzo alle Alpi di Kitzbühel, un territorio che si estende geograficamente dal lago Zeller See nel Salisburghese fino alla valle dello Ziller, nell’ovest, esibisce la sua vastissima rete di sentieri: un vero paradiso sia per gli appassionati di trekking e nordic walking, che per chi ama correre, per sentieri trail-running o sentieri frizzanti di montagna, ma anche percorsi semplici e strade asfaltate per piacevoli escursioni lungo le rive del Kitzbüheler Ache, tutto a portata di mano di chi vuole scoprite i coloratissimi prati fioriti, gli ampi pascoli, o le morbide montagne erbose disseminate di numerosi rifugi o il ripido massiccio del Wilder Kaiser.

Ma Kitzbühel è un vero e proprio hot-spot anche per i ciclisti, con un offerta vasta e variegata, adatta a tutti. I ciclisti di strada si godono 14 itinerari di varie difficoltà per più di 1200 km., mentre per gli appassionati di mountain bike ci sono 800 km lungo torrenti romantici, su strade forestali e sentieri, e attraenti trails. Inoltre, la strada panoramica sulla montagna del Kitzbüheler Horn è la montagna ciclabile più ripida dell’Austria ed è considerata un classico del ciclismo internazionale.
Ci sono poi gli sport acquatici per i quali Kitzbühel offre molte opportunità tra le quali si disgiungono: il lago Schwarzsee tra Kitzbühel e Reith che è uno dei laghi più belli dell’arco alpino, per via del suo contenuto di fanghi che si riscaldano rapidamente in primavera e sviluppano effetti salutari e benefici, lo stagno Gieringer Weiher, la piscina coperta Aquarena e la piscina nel bosco a Jochberg.

kitzbuehel in estate - foto credits www.tirolo.tl

kitzbuehel in estate – foto credits www.tirolo.tl

“Kitz” non è solo sport, nelle sue vetrine si può scoprire un mondo davvero originale ricco sia di haute couture che di artigianato tradizionale che va dal classico “dirndl” fino al gioiello in stile alpino, dagli atelier con un ampia scelta di moda della regione fino a capi di alta moda internazionale. Una passeggiata per il centro della pittoresca città di Kitzbühel può essere un’esperienza esclusiva, dove Caffè e pasticcerie invitano alle prelibatezze e attirano con i loro deliziosi assaggi mentre il piacevole suono delle carrozze a cavallo fa volare il tempo. Negli oltre 80 ristoranti della cittadina del camoscio, c’è davvero il gusto di avere appetito, una varietà di ristoranti, caffè e alberghi vizia il palato con un offerta originale che spazia dall’abbondante cucina tirolese, al pasto esotico di 5 portate o a una semplice merenda. Tra le specialità del luogo il Gröstl, un pasticcio di patate, carne e speck e il Kaiserschmarrn, una frittella maltagliata che fanno parte della vacanza a Kitzbühel, come l’aria fresca delle montagne.

Tra queste cime, l’aria di montagna ha anche un potere rilassante e i prodotti intorno al tema del “ben-essere” si sviluppano in continuazione, così i professionisti delle oasi di benessere di Kitzbühel mettono le loro abilità a disposizione, offrendo un wellness alpino fatto di benessere sostenibile, con l’aria frizzante di montagna, oli essenziali, erbe medicinali, massaggi rilassanti, e, naturalmente, le specialità regionali della cucina biologica.

Sponsored By Herno