Select Page

Livigno è una delle più importanti e attrezzate stazioni turistiche delle Alpi, incastonata tra l’Engadina e l’alta Valtellina. Un’area modellata nei secoli dal torrente Spöl, chiamato dai livignaschi “Akua Granda”, che si allunga per 12 km tra due catene di monti che discendono gradualmente dai 3000 m. ai 1800m. del paese.
Un territorio che sa trasmettere sensazioni di pace e serenità, ideale per una vacanza estiva o invernale da passare tra passeggiate, piste ciclo-pedonali, sentieri per mountain bike e trekking, comprensori per lo sci alpino, lo snowboard, il telemark e lo sci nordico.

L’origine etimologica del suo nome più verosimile è la corruzione del termine ladino “lavina” che corrisponde a “valanga di neve”. Il villaggio è suddiviso in otto contrade: Centro, Comunin-Pemont, Forcola, Ostaria, Plan da Sora, Saroch, Teola e Trepalle, quest’ultimo il centro abitato più alto d’Italia.

Sino agli anni ’50, Livigno offriva possibilità di turismo solo estivo, data la chiusura per neve dei suoi accessi durante l’inverno. I primi due  skilift furono costruiti nel 1959, ma la definitiva consacrazione turistica avvenne nel 1965, quando la costruzione del tunnel “Munt la Schera”, che lo collega alla Svizzera, aprì la Valle dello Spöl a nuovi mercati sia estivi che invernali. Iniziò così lo sviluppo turistico vero e proprio, passando dai 6 alberghi e 2 skilift del 1965 ai più di 100 alberghi per 4.800 posti letto ed oltre 900 appartamenti, 32 impianti di risalita, 115 km di piste da discesa, 40 km di piste da fondo attuali. Una valle che pare nata per lo sci, perchè qui si scia da fine novembre a inizio maggio, grazie alla sua posizione geografica che gli permette di cominciare la stagione prima che nella maggior parte delle altre stazioni su di piste di vario livello: 12 nere, 37 rosse e 29 blu servite da impianti di risalita all’avanguardia che comprendono 6 telecabine, 13 seggiovie e 11 skilift disposti sui due versanti di montagna.

Livigno, grazie agli oltre 100 kmq di superficie sciabile con lunghissimi dislivelli da compiere in neve fresca è ormai diventata una meta ambita anche dagli snowboarder che possono usufruire dei suoi snowpark dove compiere spettacolari evoluzioni in half pipe, su jump e nei tracciati border cross, in aree dedicate, dotate di kicker di varie dimensioni, funbox, rail e altre strutture in piena libertà e sicurezza. Molti sono gli eventi che gravitano attorno a questa specialità organizzati ogni anno, tra questi il World Rookie Tour e il European Freeride Festival. Per lo sci nordico, la vallata offre 30 km di piste, a disposizione gratuita degli appassionati degli sci stretti, piste che già dalle prime nevicate vengono costantemente battute; chilometri facili o più tecnici da percorrere costantemente al sole. Dallo scorso anno, 5 dei 30 km di pista sono stati predisposti e coperti dall’innevamento programmato, a garanzia dell’apertura della pista agonistica “Marianna Longa – designed by Fausto Bormetti”, già da novembre.

Vi è anche la possibilità di praticare il biathlon: lo sci di fondo ed il tiro a segno con la carabina. Ogni anno a dicembre Livigno ospita La Sgambeda che da quest’anno è entrata a far parte anche del prestigioso circuito Swix Ski Classic. Per avvicinare i più piccoli agli sci e agli sport invernali o per fargli vivere tutto il divertimento dei giochi sulla neve, mentre i grandi sciano, Livigno offre aree allestite con kindergarten, dove possono trascorrere momenti di svago insieme ad altri bambini, grazie alle tante attrazioni e al lavoro di animatori qualificati sempre pronti a creare giochi e attività divertenti, oppure possono imparare a sciare grazie agli oltre 150 maestri di sci, nei vari campi scuola, con l’ausilio di tappeti mobili.

Ma Livigno è anche freestyle sui suoi fantastici park: Mottolino e Carosello, ormai punto di riferimento del freestyle in Italia, e non solo … dal 14 al 17 gennaio 2016 infatti ospiterà l’European Freeride Festival. E telemark, la sinuosa pratica del tallone libero che a Livigno è di casa, ogni anno gli appassionati di tutto il mondo si danno appuntamento per il Festival Internazionale del Telemark: La Skieda, in quei giorni si possono ammirare i gesti ed i rituali antichi della tecnica primordiale dello sci nelle immense distese innevate di Livigno teatro ideale per la loro rappresentazione.

Considerato un vero parco divertimenti invernale, Livigno oltre allo sci offre agli appassionati dello sport innumerevoli altre attrattive, ci sono per esempio le fat Bike, biciclette dotate di maxi ruote che permettono di pedalare in totale tranquillità sulla pedonale battuta che si snoda per oltre 20 km lungo tutto il paese su terreni e percorsi ricoperti dalla neve. Oppure l’escursionismo in versione invernale, con le racchette da neve, “drezola” in livignasco, usate dai montanari per muoversi durante la fredda stagione, che permettono di inoltrarsi nei boschi e nelle valli. O il nordic walking che consiste nel camminare con dei bastoni appositamente sviluppati per questo sport. Un modo facile, naturale e molto efficace per migliorare la propria condizione fisica e per tonificare la muscolatura del corpo indipendentemente dall’età, dal sesso o dalla preparazione fisica. Non può certamente mancare l’alpinismo, che va dalle salite di un paio d’ore su pendii aperti ai percorsi di più giorni sui ghiacciai.

Le vette raggiungibili con gli sci sono molte ma per tutti è consigliato l’accompagnamento da parte di una guida alpina, alla quale, durante le uscite “rubare” consigli tecnici, dai materiali, alla nivologia. Anche escursioni a cavallo da sella con accompagnatore, fanno parte dell’offerta di Livigno, passeggiate su cavalli perfettamente addestrati o lezioni di equitazione, monta inglese e monta da lavoro. Luogo ideale per allenarsi in altura dove migliora notevolmente la capacità aerobica, Livigno dallo scorso anno ha riaperto il centro Aquagranda, dove gli atleti che desiderano allenarsi ad alta quota o semplicemente gli sportivi che credono che lo sport contribuisca al benessere del proprio corpo troveranno un’ampia sala fitness di 350 metri quadrati, attrezzati interamente con macchine Tecnogym, e una piscina di 25m coperta, realizzata con la tecnologia Myrtha.

Ma chi frequenta questa vallata tra il Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco Nazionale Svizzero, non sempre lo fa per lo sport. Lo Shopping è certamente l’altra grande attrattiva di questo luogo dai  panorami mozzafiato dotato di oltre 250 negozi distribuiti sul territorio. Un grande shopping mall a cielo aperto a 1.816 metri nel cuore dell’Alta Rezia. Qui è possibile fare acquisti  lontano dal traffico, all’aria aperta e circondati da montagne, tra boutique esclusive e monomarca, negozi di qualità tutto a misura d’uomo. Botteghe legate alla tradizione e alla modernità consacrate dalle griffes più esclusive e con un vasto assortimento dei principali brand si alternano lungo le strade, insomma, un grande outlet ad alta quota dove la convenienza degli acquisti duty-free si integra con la natura incontaminata del paese.

APT Livigno

Via Saroch, 1098/a – 23030 Livigno (SO)
Orari: Aperto ⋅ Chiude alle ore 18
Telefono: (+39) 0342 977800

Livigno Winter 2018 – 2019

Piste da sci a Livigno

Ski Area Mottolino Fun Mountain
Da 1700 a 3000 metro slm
2 ski-lift, 1 telecabina, 4 seggiovie, 27 piste da sci della ski area Mottolino
Tel. +39 0342 970025
Web: prezzi e info
Orari invernali apertura impianti (da metà novembre a metà aprile): dalle 8.30 alle 17.10

Carosello 3000
Da 1700 a 3000 metro slm
Tel. (+39) 0342.996.152
Web: prezzi e info
Orari invernali apertura impianti (da metà novembre a metà aprile): dalle 8.30 alle 17.10