Select Page

Con la 31.a edizione della Lavazeloppet (a Passo di Lavazé), gara di sci di fondo sulla distanza di 22 km in tecnica classica disputatasi il 24 gennaio 2008, si è ufficialmente aperto il lungo week-end della Marcialonga. Molte le manifestazioni di contorno e di avvicinamento al momento “clou”, che sarà chiaramente domenica 27 quando a Moena, alle ore 8.15, ci sarà la partenza della 35.a edizione della granfondo.

E c’è davvero un clima di grande festa nelle Valli di Fiemme e Fassa, entrambe interessate dall’evento. Festa che prenderà il via nella giornata di oggi, venerdì 25, a Molina di Fiemme, con la fiaccolata organizzata dalla locale Polisportiva (dalle ore 20.30). Il fitto calendario degli appuntamenti proseguirà poi con la speciale “Serata Marcialonga” che animerà invece il Centro Servizi di Bellamonte, a partire dalle ore 21.00. Il tema dell’incontro sarà “Campioni di ieri e di oggi a confronto”, alla presenza di atleti del passato e del presente, quali il primo vincitore della Marcialonga Ulrico Kostner.

Intenso anche il programma della giornata di sabato. Il primo frizzante momento nel pomeriggio, sulle nevi del centro del fondo di Lago di Tesero dove, alle ore 13.30, prenderà il via l’ottava edizione della Marcialonga Stars (gara di sci di fondo e ciaspole a scopo benefico, con tanti personaggi dello sport e dello spettacolo al via), a precedere la MiniMarcialonga (ore 14.30), una prova dedicata ai giovanissimi dai 6 ai 12 anni.

Nel tardo pomeriggio, alle 18.00, sarà tempo di cerimonia ufficiale di apertura. Cerimonia che, per la prima volta, si svolgerà a Masi di Cavalese e che verrà aperta da una fiaccolata, in programma per le ore 17.50. Alle ore 18.15 sarà poi la volta della rappresentazione rievocativa “Com’è nata la Marcialonga”, la quale sarà seguita dal saluto delle autorità e dal balletto conclusivo.

Per quanto riguarda la Val di Fassa, invece, alle ore 18.00 sempre di sabato, ci sarà una nuova fiaccolata a Campitello, per raggiungerne la piazza centrale dopo la partenza da località Pian. L’organizzazione è nelle mani dei maestri di sci della Scuola di Campitello.

Poi, l’attenzione si sposterà tutta sulla piana di Moena dove, domenica alle ore 8.15, prenderà il via la 35.a edizione della granfondo.