Select Page

Il maltempo avvolge il Monte Rosa e la grande gara di scialpinismo Trofeo Mezzalama slitta di un giorno, perchè fino a venerdì sono previste precipitazioni in quota. La XXII edizione della leggendaria “maratona bianca”, fissata per sabato 27, si potrà correre domenica 28 aprile. Stesso fantastico percorso (vedi foto aeree) attraverso i ghiacciai valdostani, da Breuil-Cervinia a Gressoney-la-Trinité, superando ben tre quattromila: Castore, Naso dei Lyskamm e questa volta anche Roccia della Scoperta sul Colle del Lys.

Ad annunciare la nuova data di partenza è il direttore tecnico Adriano Favre, la guida alpina che dal 1997 regge le sorti della più ambita gara di scialpinismo, la più alta al mondo. «Stamattina – dichiara Favre martedì 23 aprile – ho esaminato le cartine meteo con l’aiuto dei professionisti della Società Meteorologica Italiana. Con il miglioramento previsto  da venerdì pomeriggio, il Mezzalama si potrà correre solo domenica 28. L’attesa pausa di sabato ci servirà per rimettere in sicurezza il percorso in quota, soprattutto nei tratti più ripidi del Castore e del Naso dei Lyskamm. Per questi lavori è mobilitato uno staff di un centinaio di guide alpine e volontari. Gli stessi che domenica mattina si schiereranno nei posti di controllo, in attesa delle cordate degli scialpinisti, quasi 300 di tre atleti ciascuna, da 18 nazioni».