Select Page

Alla sua seconda edizione, in programma sabato 2 agosto 2014, il Monterosa Walser Ultra Trail, che vanta già più di 260 iscritti, avvia un progetto rivolto alle persone con disabilità con il Patrocinio dell’Amministrazione regionale della Valle d’Aosta – Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali.

E’ uno speciale circuito pensato e costruito per consentire la partecipazione al Trail dei portatori di handicap. «Si tratta di una sperimentazione e per questo verrà testata a numero chiuso – commenta il Presidente del Forte di Bard Augusto Rollandin – Crediamo fortemente che i progetti firmati Forte di Bard debbano necessariamente avere un’attenzione particolare verso tutti. Nello sport il coinvolgimento delle persone con disabilità avviene da tempo in moltissime discipline.

Andare in montagna in sicurezza e misurarsi su un percorso Trail, pur ovviamente ridotto ed adeguato alle proprie potenzialità, rappresenta un ulteriore tassello nel cammino di integrazione e coinvolgimento delle persone diversamente abili. Se, come riteniamo, l’iniziativa avrà buoni riscontri, diventerà parte integrante delle prossime edizioni del Monte Rosa Walser Ultra Trail».  

La sperimentazione è stata promossa grazie al coinvolgimento del Consorzio Gressoney Monterosa e delle associazioni Girotondo, Insieme, Aspert-Associazione Sport per tutti, Special Olympics Valle d'Aosta. I partecipanti gareggeranno lungo un anello pianeggiante di 4,2 chilometri (100 metri  di dislivello positivo) con partenza e arrivo al palazzetto Sport Haus di Gressoney-Saint-Jean. La categoria Eco Trail diversamente abili sarà premiata dal Campione del mondo di Sky Running Kilian Jornet Burgada. 

Con questa iniziativa gli operatori turistici di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité confermano la vocazione di Gressoney quale Location Friendly, ossia ospitale verso tutte le categorie di fruitori, senza discriminazioni alcune e all’insegna del valore dell’accoglienza.