Select Page

Torna ad animare la stagione dello sci di fondo dell’Alpe di Siusi la gara in notturna che si svolge nella sera del plenilunio del 20 gennaio 2022. Attesi 400 fondisti che scivoleranno divisi nei due consueti percorsi da 15 e da 30 chilometri nella notte illuminata dalla luna e da centinaia di fiaccole disposte lungo i tracciati sull’alpeggio più grande d’Europa.

Sudtirol Moonlight Classic 2020 – Ph.credits Tiberio Sorvillo

Si respira l’aria fresca di alta montagna nella community dello sci nordico e tra poco gli amanti degli sci stretti toglieranno gli attrezzi dal garage perché nel loro calendario c’è già un giorno segnato con un pallino rosso. La data è quella della sera di giovedì 20 gennaio 2022 quando, sotto il suggestivo plenilunio dell’Alpe di Siusi, l’alpeggio più vasto d’Europa, prenderà il via la Moonlight Classic Alpe di Siusi, la competizione di sci di fondo illuminata dalla luna piena.

La partenza è fissata alle ore 20.00 e, come da tradizione, si svolgerà in tecnica classica. I due percorsi di 15 e 30 chilometri sono interessanti e complementari, ma quello che non si può trovare in nessun’altra competizione è “il clima” davvero unico della Moonlight Classic: scivolare nella notte, fra la luna piena, la luce delle lampade frontali e quella delle fiaccole disposte lungo il percorso è un’emozione che resta indelebile nella memoria dei partecipanti.

Il resto lo fa lo scenario da favola dell’Alpe di Siusi, che abbraccia e coccola i 400 partecipanti.

Sudtirol Moonlight Classic 2020 – Ph. credits Tiberio Sorvil

La Moonlight Classic 2022 metterà a disposizione dei partecipanti un percorso di 30 chilometri, non troppo impegnativo ma estremamente suggestivo, e un tracciato di 15 chilometri con dislivelli abbordabili ai più, per permettere anche a chi è meno preparato di godere dell’atmosfera di questa gara. Dopo il via nella piana di Compaccio, i concorrenti del tracciato lungo raggiungeranno in diciassette chilometri la salita del Goldknopf raggiungendo così quota 2.030, per poi scendere verso Spitzbühl e affrontare gli ultimi chilometri prima di rientrare al traguardo di Compaccio.

Chi sceglierà il percorso corto di 15 chilometri dovrà immettersi in un anello all’altezza di Ritsch fino al Wolfsbühl per poi rientrare sul percorso verso lo striscione d’arrivo e il suono tipico dei campanacci “agitati” dai ragazzi vestiti con gli abiti tradizionali.

Un certificato di qualità della gara è quello della massiccia presenza di norvegesi nelle precedenti edizioni: sulle orme della propria nazionale di fondo che ha come meta ideale l’Alpe di Siusi e le sue piste a oltre 1.800 metri di quota baciate dal sole.

La neve sta per tornare sui prati dell’Alpe di Siusi, ed è ora di pensare al prossimo inverno sugli sci.

Per ulteriori informazioni: www.moonlightclassic.info

Share This