Select Page

Dall’estate 2013, nel cuore di Trento, è aperto il MUSE, il nuovo Museo delle Scienze.

Un sogno che si realizza grazie a un importante investimento sulla cultura sostenuto dalla Provincia  autonoma di Trento: un luogo aperto, dove la conoscenza scientifico-tecnologica rappresenta lo strumento per studiare le relazioni tra uomo e ambiente e allo stesso  tempo indirizzare le scelte future di sviluppo sostenibile.

Il MUSE rappresenta un innovativo modo di confrontarsi con il pubblico: exhibit multimediali, giochi interattivi, sperimentazione in prima  persona e intreccio pratico della cultura col “fare” sono gli strumenti di apprendimento informale con cui intervenire nel dibattito scientifico sui grandi temi locali e planetari.

L'interno del MUSE di Trento

L’interno del MUSE di Trento

La struttura architettonica firmata da Renzo Piano è uno straordinario valore aggiunto: il profilo dell’edificio gioca con dei rimandi alle montagne circostanti, un equilibrio tra vuoti e pieni che aggiunge fascino e valore a tutto l’apparato espositivo. Realizzato secondi criteri di eco-compatibilità, è un modello che traccia una via da seguire per l’economia
verde e il risparmio energetico.

Il percorso espositivo del Muse è una montagna che racconta la vita sulla Terra. Si inizia dalla cima: terrazza e piano 4 ci fanno incontrare sole e ghiaccio, per poi scendere ad approfondire le tematiche delle biodiversità, della sostenibilità, dell’evoluzione, fino al piano interrato e alla meraviglia della serra tropicale … tutti i dettagli online.

Muse Trento, gli spazi espositiviI numeri del MUSE:

  • 3700 mq di esposizioe permanente
  • 500 mq di mostre temporanee
  • 200 mq area bambini Maxi Ooh!
  • 600 mq serra tropicale
  • 600 mq area accoglienza e bar
  • 1800 mq magazzini e collezioni
  • 800 mq biblioteca
  • 500 mq aule e laboratori

Web:

 

10 cose da fare al MUSE