Select Page

Il discesista azzurro Mattia Casse ha guidato la squadra vincente in occasione della settima edizione di Sciare col Cuore, l’evento sportivo a sfondo benefico che ha riunito sul Monte Bondone – Alpe di Trento alcuni dei campioni azzurri dello sci.

Seconda piazza per il team dell’ex componente la valanga azzurra Roberto Grigis e bronzo alla neo campionessa tricolore di discesa Verena Stuffer.

I campioni sono scesi in pista con decine di appassionati per raccogliere fondi a favore dell’Associazione donatori midollo osseo (Admo) di Trento e dare un significato reale  alla giornata mondiale dell’attività fisica, che vede ancora una volta il Trentino protagonista in campo italiano con il 40% della popolazione che la pratica regolarmente e il 43% saltuariamente.

Si è gareggiato sulla pista Palon già teatro ad inizio stagione delle gare di parallelo dell’Universiade Trentino 2013. “E’ stata una stagione estremamente positiva – commenta Fulvio Rigotti, presidente di Trento Funivie -: abbiamo registrato incrementi  negli incassi, nei passaggi e anche nei primi ingressi. E l’Universiade Trentino 2013 ha rappresentato uno splendido biglietto da visita in chiave turistica per il Bondone, come per tutte le altre località coinvolte nell’intenso programma di gare disputate dall’11 al 21 dicembre dello scorso anno”.

A chiudere la giornata la premiazione di Patrick Thaler con il Premio Atleta azzurro dell’Anno – Sciare col Cuore. E’ stata invece differita ai prossimi giorni la consegna a Christof Innerhofer, recente protagonista di Giochi di Sochi, del Premio Sciare col Cuore – Candido Cannavò 2014. Nelle precedenti cinque edizioni il riconoscimento intitolato allo storico direttore de La Gazzetta dello Sport ha premiato altri grandi azzurri: Alberto Tomba, Gustav Thoeni, Giuliano Razzoli, Max Blardone e Dominik Paris.