Select Page

Record a Selva di Val Gardena, venerdì 22 marzo 2019, alla Sellaronda Skimarathon. Gli uomini sotto il muro delle 3 ore, le donne di poco sopra le 3h 30’. Ecco le classifiche complete:

sellaronda skimarathon 2019, tramonto

Cronaca della gara

Storico successo a Selva di val Gardena per la coppia composta da Filippo Barazzuol – William Boffelli che, dopo avere regolato il binomio composto da  Patrick Facchini – Philipp  Goetsch, ha innescato il turbo e scritto una nuova pagina di storia della più importante gara scialpinistica in notturna.  2h56’59  sarà il nuovo tempo da battere nelle edizioni a venire. Seconda piazza per i “ragazzi di casa” Federico Nicolini – Federico Bacca (3h03’09”). Completano il podio Patrick Facchini – Philipp  Goetsch (3h04’09”).  Record anche al femminile per l’inedito duo composto da Laetitia Roux – Martina Valmassoi (3h32’37”).

 Alle ore 18, illuminati dalle luci del tramonto, i 1300 concorrenti della 24ª edizione sono puntualmente partiti per lo spettacolare tour intorno al gruppo del Sella. Sci leggeri, frontali cariche e pelli veloci per la loro serata perfetta, quella che sogni durante i “lunghi” invernali e che, 650 squadre da 15 differenti paesi, hanno avuto la fortuna di vivere in prima persona.

Una vera e propria maratona, 42 chilometri con oltre 2700 metri di dislivello positivo che li ha portati a conquistare i quattro passi dolomitici:  Gardena, Campolongo,  Pordoi e  Sella, prima di tagliare il traguardo di Selva e potere dire di avercela fatta. I record da battere erano quelli 2018 siglati dagli svizzeri Martin Anthamatten/Werner Marti (3h04’30’’) e da Alba De Silvestro con Jennifer Fiechter (3h37’58’’).
Sfogliando la lista partenti, difficile azzardare un pronostico. Nella sfida maschile, sulla carta, tante squadre potevano giocarsi il successo:  Lanfranchi – Collé, Barazzuol – Boffelli, Facchini – Goetsch, Pasini – Antonioli  e D’Haene –Sert solo per citarne alcune.

Pronti, via e nessuna pretattica. Le migliori compagini hanno subito imposto un ritmo forsennato. Dopo il secondo posto alla Pierra Menta Filippo Barazzuol – William Boffelli si sono messi al comando con il preciso intento di incidere il proprio nome nell’albo d’oro. Un gap per loro che è aumentato nel corso della gara.

Alle loro spalle vera bagarre con i giovani atleti trentini Nicolini –Bacca che hanno ingaggiato un serrato testa a testa con Facchini – Goetsch. Super sfida anche tra i francesi D’Haene –Sert e gli italiani Lanfranchi – Collé.

Gara tutt’altro che scontata anche al femminile, ma chiusa con l’ennesimo record. Le favorite Laetitia Roux – Martina Valmassoi hanno tagliato il traguardo  in 3h32’37” gestendo due scomode avversarie come le bresciane –Ghirardi – Balzarini.   Terze assolute Margit – Gelpi.

Tutte le fotografie della gara (foto credits: De Pellegrin)

Edizione 2018

AGGIORNAMENTO edizione 2018: CLASSIFICA GENERALE 2018

Lanciata puntualmente alle ore 18 da Arabba in Provincia di Belluno la 22a edizione del Sellaronda Skimarathon con 650 coppie di atleti da 19 nazioni al via. La prima variante del percorso ha deviato gli atleti sull’ostica salita della pista „Lezuo“ verso il Passo Pordoi, che si raggiunge normalmente per la molto più dolce salita di Pont de Vauz. Stessa sorte è toccata agli atleti al Passo Pordoi, scavalcato quest’anno dalla parte di Sass Becé in corrispondenza delle piste di Belvedere.

Numerose le coppie favorite della vigilia in campo maschile, alla caccia dei 4.000 Euro di premio per la vittoria, quando il tempo record quest’anno non era in discussione, viste le numerose varianti al tracciato originale che non consentono un paragone equo. I primi due passi, quello del Pordoi e quello del Sella, per altro affrontato a partire dal Lupo Bianco, vista l’impossibilità di raggiungere, come di consueto, l’abitato di Canazei in Val di Fassa, come da pronostico sono stati affrontati dai primi senza grandi battaglie. I giochi si fanno sulle ultime due rampe, fino a quel momento è pura tattica e studio degli avversari. Sulla terza salita da Selva di Val Gardena verso Dantercepies al Passo Gardena sono le coppie Philip Götsch/Christian Hoffmann, Filippo Barazzuol/Tadei Pivk e Filippo Beccari/Martin Stofner a dare il ritmo, in preparazione alla discesa con tratto a piedi verso Corvara in Alta Badia e poi l’ultima salita, quest’anno molto più impegnativa, verso il Passo Campolongo. Tra le donne, la bellunese Martina Valmassoi e la svizzera Viktoria Kreuzer in testa anche sulla terza salita, grazie al loro passo molto sostenuto.

Scollinano per primi a Dantercepies Tadei Pivk/Filippo Barazzuol con circa 30” di vantaggio su Bazzana/Collé, mentre Götsch/Hoffmann pagano una crisi dell’austriaco, costretto al cordino, e si devono accontentare del terzo posto provvisorio. Ranghi confermati anche all’ultimo cambio assetto a Corvara, dopo l’inedita frazione a piedi su sterrato e asfalto che collega Colfosco alla zona cambio in Alta Badia. Sull’ultima salita, che invece di passare da Planac quest’anno porta gli atleti in quota sulla pista del Boé, i giochi per il podio del 2017 sembrano fatti: Pivk/Barazzuol in testa seguiti da Bazzana/Collé e Götsch/Hoffmann. Ritmo alto per l’esperto Guido Giacomelli e il badioto Michael Moling che tentano di rientrare sui terzi poco prima dell’ultimo valico. Lo scollinamento di Bec de Roces, ultimo cambio assetto della gara, consacra infine il friulano Tadei Pivk e il piemontese Filippo Barazzuol quali vincitori del 22° Sellaronda Skimarathon con il tempo finale di 2:52.03 sui 42 km di percorso e 2.700 m di dislivello totali. Per il secondo posto la spuntano invece Fabio Bazzana/Franco Collé imponendosi su Philipp Götsch/Christian Hoffmann, distaccati rispettivamente di +2.43 e +3.39 dai vincitori. Per Tadei Pivk quella di quest’anno è la 4a vittoria nelle ultime 5 edizioni, conquistate con 4 compagni di squadra diversi.

Suspance sull’ultima salita anche in campo femminile, dove il duo di testa Valmassoi/Kreuzer patisce il frontalino difettoso dell’elvetica, che le frena sulle discese veloci. La friulana Dimitra Teocharis e l’austriaca Verena Krenslehner-Schmid colgono la palla al balzo avvicinandosi pericolosamente alle leader della gara. Si decide tutto sull’ultima discesa, dove Valmassoi/Kreuzer riescono a mantenere il distacco minimo di 12 secondi fino sulla linea del traguardo, firmando il successo nella 22a edizione del Sellaronda Skimarathon con il tempo totale di 3:45.02. Terze con un distacco di 11 minuti circa, le italiane Corinan Ghirardi e Tatiana Locatelli. Categoria mista vinta dalla coppia altoatesina di Vipiteno Birgit Stuffer/Alexander Polig con il tempo di 3:41.04 davanti alla coppia austriaca Verena Hoffmann/Daniel Aschbacher (+3.30) e alla seconda coppia austriaca Marita Kröhn/Niklas Kröhn (+4.43).