Select Page

La prossima stagione sarà l’autunno dai sapori e dai profumi inconfondibili, come quelli che caratterizzano gran parte delle vallate alpine, come quelli di castagne e funghi, i frutti della stagione. La Valle del Chiese invita a gustare le castagne, ma ancor di più in questo periodo, i funghi: in una zona ricca di boschi come la Valle del Chiese è un piacere trovare i funghi più prelibati e gustosi e la garanzia di tornare a casa con il cestino pieno di profumi di sottobosco. In questo periodo, grazie soprattutto alla particolare condizione climatica, i boschi abbondano di miceti.



Un paradiso, dunque, per gli appassionati di micologia e della natura. Presenti numerose specie di funghi, porcini, finferlo e finferle, mazze di tamburo, disseminati tra gli abeti che corrono verso le cime.

Per chi fosse invece un appassionato di funghi solo dal punto di vista culinario, c’è sempre la possibilità di mangiare funghi senza il bisogno di andare a cercarli e raccoglierli, grazie ai numerosi punti di ristoro del territorio.



Un altro frutto del bosco – grande classico nella cultura alpina – è la castagna, il cui tempo non tarderà ad arrivare: nel suo guscio un po’ diffidente, un prodotto dal sapore unico, buono da solo, cotto sulla stufa o nel forno, oppure lessato in acqua bollente; ottimo anche per cucinare dolci caratteristici. La castagna è un alimento importante e – in passato più che oggi – fondamentale.



Info:

www.valledelchiese.tn.it



Dove mangiare