Select Page

La Val di Fiemme invita a vivere un’esperienza indimenticabile alla Malga Sass, in Valfloriana. Una due giorni intensa, per provare la vita dei pastori alpini, a diretto contatto con gli animali e l’ambiente naturale dei pascoli dolomitici.

Alba in Malga, foto D. Lira
Alba in Malga, foto D. Lira

Programma. Si raggiunge la malga alle 16.30 di venerdì 17. Alle 17, escursione per scoprire i fiori del pascolo e godersi il tramonto. Deliziosa cena tipica con Valeria e Andrea. Sabato 18, sveglia alle 5.00 con un buon caffè. Alle 5.30 tutti al pascolo a prendere le mucche per portarle in stalla. Dalle 6.00 alle 7.00 si munge. Ore 7.30, dopo tanto lavoro, è l’ora della ricompensa, con una colazione con i formaggi della malga, i prodotti della Strada dei Formaggi delle Dolomiti, tra cui il miele, anche questo prodotto in malga. Quindi, con una facile passeggiata in discesa, si arriva all’Agritur Fior di Bosco. Alle 10.00 incontriamo Graziano, colui che trasforma il latte in ottimo formaggio, per la precisione nel Primo Fiore di Malga Sass. Alle 13, pranzo nell’Agritur, fra i più rinomati del Trentino.