Select Page

Neve a tutta in Val di Fiemme, anche sulla salita dell’Alpe Cermis in vista della “Final Climb” del Tour de Ski e della “Rampa con i Campioni”, che già nel nome annuncia… un evento straordinario. La lista di fuoriclasse che hanno prenotato il loro pettorale per l’inedita gara in programma domenica 9 gennaio lungo la “Final Climb” dell’Alpe Cermis si fa sempre più ricca. La campionessa ceca Katerina Neumannova, oro olimpico e doppio oro mondiale, cittadina onoraria della trentina Val di Fiemme, ha confermato la propria adesione alla “Rampa” alcuni giorni fa, così come i due creatori del Tour de Ski, lo svizzero Jürg Capol e il norvegese Vegard Ulvang. Entrambi pilastri oggi della federazione internazionale, entrambi campioni ieri, di nome e di fatto.

La “Rampa” è una competizione open internazionale aperta a maschi e femmine, che calzeranno gli sci a partire dalle 10.00 e affronteranno quella salita che nel primo pomeriggio ospiterà le gesta dei campioni di Coppa del Mondo.
La tecnica libera sarà d’obbligo, e sulle nevi di Fiemme ci sarà un altro grande “pattinatore” pronto a mettersi in …rampa. Lo svedese Torgny Mogren, coetaneo di Ulvang, che vanta un oro olimpico (Calgary – 1988) e quattro ori mondiali nel proprio palmares.

Ultimo della lista dei campioni già iscritti alla “Rampa”, ma solamente per questioni alfabetiche, è Cristian Zorzi che, libero forse dal condizionamento del Tour e della Coppa, dovrebbe essere al via da Lago di Tesero. Con lui le medaglie d’oro in partenza della prima edizione della “Rampa con i Campioni” salirebbero a quota 15, tra mondiali e olimpiche, non male davvero per una gara al debutto.

Per gareggiare al fianco di questi fuoriclasse occorre affrettarsi poiché i posti disponibili sono solamente 200 e stanno andando a ruba. La quota di iscrizione è pari € 50 e sul sito www.fiemme2013.com si trovano tutte le informazioni del caso.

Il week-end dell’8 e 9 gennaio prossimi sarà l’epilogo del Tour de Ski 2011, con la mass start in tecnica classica al sabato, lungo i tracciati mondiali dello stadio di Lago, e la “Final Climb” del Cermis la domenica, dove in salita si deciderà un nuovo capitolo di Coppa del Mondo. Ci dovrebbero essere – il condizionale è d’obbligo in questa fase iniziale di stagione – i grandi protagonisti di Coppa, dai vari Cologna, Hellner o Bjoergen, recenti vincitori delle prime gare di stagione, alle “vecchie” conoscenze come Kalla, Majdic, Kowalczyk o Bauer, con questi ultimi due trionfatori lo scorso gennaio in cima alla pista Olimpia III del Cermis.