Select Page

Da Wengen l’Italia porta a casa il gusto amaro di una vittoria che sembrava di un insuperabile Giorgio Rocca. Sembrava, perché il carabiniere di Livigno ha inforcato sul più bello, proprio mentre stava dando dimostrazione del suo periodo di grazia con sciata vincente. Per un attimo l’illusione, poi la prova televisiva e la squalifica. L’esito della gara è stato dunque ‘a sorpresa’, dal momento che a conquistare la prima piazza è stato il tedesco Alois Vogl – di certo non un outsider, dal momento che già a Flachau era salito sul podio.



Sul podio assieme al tedesco, salgono due nomi ben noti del circo bianco: Ivica Kostelic e Benjamin Raich. Quest’ultimo riesce così ad accorciare ulteriormente la distanza che lo separa dal leader di Coppa, l’americano Bode Miller, che quasi a conferma del periodo grigio che sta attraversando riesce anche qui a non concludere la seconda manche. Sono ancora 198 i punti dividono i due, ma è tempo di tirare i remi in barca per l’americano, che ora sete sul collo il fiato dell’austriaco.



Per quel che riguarda gli altri azzurri, un piacevole sesto posto per Giancarlo Bergamelli e un’undicesima piazza per Manfred Moelgg che di buono ha la costanza di posizionarsi quasi sempre tra i migliori quindici.



Ordine d’arrivo

Wengen, 16.01.05



1 Vogl Alois 00′ 01′ 35” 38

2 Kostelic Ivica 01′ 35” 59

3 Raich Benjamin 01′ 35” 84


4 Pranger Manfred 01′ 35” 98

5 Larsson Markus 01′ 36” 09

6 Bergamelli Giancarlo 01′ 36” 16

7 Engl Kurt 01′ 36” 30

8 Zurbriggen Silvan 01′ 36” 31

9 Sasaki Akira 01′ 36” 44

10 Biggs Patrick 01′ 36” 50



Classsifica



1 Miller Bode 1048

2 Raich Benjamin 850

3 Walchhofer Michael 641


4 Maier Hermann 595

5 Rahlves Daron 436

6 Kjus Lasse 425

7 Cuche Didier 395

8 Grugger Johann 386

9 Palander Kalle 366

10 Grandi Thomas 344