Select Page

La grande vittoria agguantata dal norvegese Akse Lund Svindal  nell'ultimo slalom gigante di Lenzerheide lo ha relegato in testa alla classifica generale con un margine di 97 punti sul diretto avversario Benjamin Reich (uscito nella prima manche dell gigante). Lo slalom speciale odierno – domenica 18 marzo 2007 – ha visto Reich dominare la prima e seconda manche, ma Svindal si è infilato nei primi 15, realizzando il risultato minimo necessario per aggiudicarsi la vittoria nella classifica generale. La Coppa del Mondo è sua.

In campo femminile l'austriaca Nicole Hosp ha chiuso la stagione con due vittorie consecutive – slalom speciale ieri e gigante odierno – raccogliendo punti preziosi che l'hanno incoronata regina assoluta dello sci alpino in rosa. A lei è stato quindi assegnato l'ambito trofeo della Coppa del Mondo di Sci Alpino generale.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Desktop Coppa del Mondo di Sci Alpino Lenzerhedie

Desktop Balrdone, Svindal, MillerDesktop Axel Lund SvindalDesktop slalom femminile Lenzerheide

Si è chiusa così, al cardiopalma, la stagione dello sci alpino 2006/2007.  Akse Lund Svindal, degno erede della tradizione sciistica norvegese, riporta la coppa in terra scandinava. Il suo diretto avversario, Benjamin Reich, vincitore della coppa nella passata stagione, ha dovuto accontentarsi del premio di consolazione, ossia della coppa di specialità nello slalom speciale.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Le gare finali di Lenzerheide sono state caratterizzate da una presenza di pubblico che ha dell'incredibile: 16.000 spettatori registrati negli ultimi due giorni; oltre 30.000 nel corso dell'intera settimana. Numeri ragguardevoli che da tempo non si registravano in questa disciplina alpina. Il pubblico svizzero si è rivelato caldo e gioioso e ha accolto il gota dello sci mondiale in un clima di grande festa, perché da queste parti, sulle Alpi, lo sci è davvero sport nazionale.

In casa Italia Manfred Moellg è nuovamente salito sul podio nello slalom speciale, a conferma di una stagione di svolta, che lo ha visto vivere una costante crescita di forma e risultati nel corso degli ultimi due mesi.  Ricordiamo la fantastica medaglia di argento conquistata nello speciale della rassegna iridata di Are. A Lenzerheide anche sua sorella Manuela ha raccolto un ottimo quarto posto nel gigante di chiusura. 
Rabbia e amarezza per Massimiliamo Blardone che ha visto sfumare la coppa di specialità dello slalom gigante per una manciata di punti e per soli 20/100. Ma Blardone, a Lenzerheide, è stato artefice di un'ottima prova in gigante, salendo sul podio alle spalle di Svindal. I punti mancanti per la coppa sono da ricercare, ad esempio, sulle nevi dicembrine dell'Alta Badia, ove Massimiliano finì oltre i 10.

LENZERHEIDE FOTOGALLERY

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600
Share This