Select Page

Mancano ancora tre mesi e mezzo all’arrivo della 19ª tappa del Giro d’Italia ad Aprica, la terz’ultima della corsa rosa 2010, prevista per venerdì 28 maggio, eppure è necessario programmare fin da ora tutta una serie di azioni ed iniziare senza indugio una parte dei tanti preparativi da affrontare, per arrivare pronti al gran giorno nel migliore dei modi.

Con tali premesse si è tenuta ieri la prima seduta del Comitato Tappa locale (foto A.Stefanini), alla presenza dell’assessore provinciale al Turismo, Alberto Pasina, che ha annunciato una conferenza stampa di presentazione degli eventi sportivi valtellinesi all’interno dell’imminente Borsa Internazionale del Turismo di Milano, giovedì 18 febbraio (ad Aprica si svolgeranno anche la Granfondo Marco Pantani di fine giugno e il Rally Coppa Valtellina di settembre).

Pasina ha dato atto ad Aprica di aver compreso .

Pasina ha dato atto ad Aprica di aver compreso appieno lo spirito che anima la Provincia, ossia quello di voler “valorizzare tutte assieme le sue stazioni turistiche in una logica unitaria e di sistema”, coinvolgendo ogni volta la maggior parte possibile di territorio, alternando però le località sede di tappa. Si è poi detto tranquillo circa le capacità logistico-organizzative di Aprica, vista in particolare la collaudata esperienza quale sede di tappa (ben sette volte dal 1990 in poi).

L’organizzazione logistica. Si sa che il Quartiere Tappa e la Sala Stampa saranno allestiti presso il Palazzetto dello Sport e in un paio di uffici messi a disposizione dalla SIBA proprio di fronte, mentre nella sala congressi del Centro Direzionale avrà posto la cosiddetta Sala VIP, che sarà gestita dai Consorzi di Tutela dei prodotti tipici valtellinesi. La RAI occuperà invece l’intera area a fianco del Centro Direzionale.
Gli uffici tecnici comunali, i vigili urbani e i responsabili della logistica hanno già messo molto su carta o hanno comunque chiaro come procedere.

Presidente del Comitato Tappa è il sindaco Carla Cioccarelli, che ha partecipato – seppur da novizia del Giro – con grande interesse; al suo fianco il vicesindaco e vice presidente Carlo Ambrosini, il duplice assessore Dino Negri (Comune e Comunità Montana, ente del quale è anche vicepresidente e che contribuisce con 50mila euro alle spese per il Giro 2010), l’assessore al Turismo di Aprica Giancarlo Stampa, l’assessore ai LLPP Paolo Corvi.

La collaborazione tra enti, associazioni di volontariato e privati sarà l’elemento caratterizzante dell’organizzazione. Così la Protezione Civile collaborerà con i Vigili Urbani, la Proloco si occuperà di organizzare con i commercianti il tradizionale concorso “Vetrine Rosa” e magari un nuovo “Balconi Rosa”, l’Ufficio Turistico farà come sempre informazione e terrà i contatti con l’agenzia incaricata di prenotare gli alberghi per l’organizzazione e le squadre, il responsabile della zona d’arrivo sarà coadiuvato da volontari.

L’ultima chicca, riguardante l’aspetto spettacolare, è stata annunciata da Gigi Negri: le veline di Striscia la Notizia saranno probabilmente presenti ad Aprica, con per ora non meglio definite funzioni di spettacolo, nelle ore precedenti e durante l’arrivo di tappa.