Select Page

Trekking

camminare sulle alpi, attraverso sentieri, itinerari e poi le grandi traversate classiche e i celebri trekking


Gore-tex Transalpine Run: vittoria italiana

Gore-tex Transalpine Run: vittoria italiana

In testa fin dalla prima tappa, la coppia trentina formata da Silvano Fedel (39 anni) ed Ettore Girardi (36) ha conquistato la prima edizione della Gore-tex Transalpine Run, l’attraversamento delle Alpi a piedi in sette giorni – 224,27 chilometri e 10.608 metri di dislivello da Oberstdorf (Germania) a Laces (Italia)

Goretex Transalpine Run (2)

Goretex Transalpine Run (2)

(07.09.05) – Attraversamento delle Alpi a piedi in sette giorni – 224,27 chilometri e 10.608 metri di dislivello da Oberstdorf (Germania) a Laces (Italia/Alto Adige): questa è la Gore-Tex Transalpine Run, la cui seconda tappa, martedì 6 settembre 2005, è finita di nuovo in mani italiane, ancora in quelle della coppia trentina composta da Silvano Fedel ed Ettore Girardi. Dopo prologo e due tappe, ancora loro al comando

Nei “Sentieri della Memoria”

Nei “Sentieri della Memoria”

E’ entrato nel circuito dei “Sentieri della Memoria” – inserito nel progetto internazionale “La Memoria delle Alpi” – anche il rifugio dedicato a Guglielmo Jervis, a quota 2250 al Pian del Nel, sopra Ceresole Reale, nel Parco del Gran Paradiso. E’ stata l’Associazione Amici del Gran Paradiso a inserire questo percorso che si snoda da Ceresole attraverso due itinerari

Sentiero Chiovini 2005

Sentiero Chiovini 2005

La storia non va dimenticata. Giugno del 1944. In Val Grande ha luogo uno dei più tremendi rastrellamenti nazifascisti che la storia conosca. Diciassettemila divise brune danno il via ad una spietata caccia all’uomo che mira all’uccisione di 500 partigiani del Verbano Cusio Ossola. Al termine di quest’azione di morte le vittime saranno 300 e tra di esse anche la popolazione civile

La memoria delle Alpi tra i sentieri

La memoria delle Alpi tra i sentieri

La storia non è solo sui libri, ma anzi, soprattutto, nei luoghi. Allora raccontare la storia attraverso i “sentieri della memoria”, non è poi così strano. E’ questo uno degli obiettivi che si pone il progetto “La Memoria delle Alpi” che ha uno dei suoi punti di riferimento presso la Cà dal Meist, a Ceresole Reale,nel versante piemontese del Parco Nazionale Gran Paradiso

A spasso coi San Bernardo

A spasso coi San Bernardo

Un’escursione, non soli, bensì in compagnia – tra gli altri – dei cani San Bernardo. L’appuntamento è per domenica 6 marzo 2005. Organizzata la sezione CAI “Monviso” e l’Associazione Italiana San Bernardo. Luogo dell’evento è l’innevata Valle Po: protagonisti saranno i cani che l’immaginazione popolare vuole simboli della montagna

Andar per neve, di notte e di giorno

Andar per neve, di notte e di giorno

Il Parco, la Gesam (Gestione eventi e servizi Alpi Marittime), la Locanda del Sorriso e l’accompagnatore naturalistico Marco Grillo, propongono per il prossimo fine settimana (26 e 27 febbraio 2005) due facili uscite, in notturna ed in diurna, con le racchette da neve. La meta delle escursioni è il Vallone del Sabbione

Sicuri in montagna con un Cd-Rom

Sicuri in montagna con un Cd-Rom

Si può consultare sul web la presentazione del cd rom realizzato dalla Provincia di Torino per la sicurezza in montagna. Una guida multimediale per far fronte alla continua crescita degli incidenti legati al turismo alpino, per educare i cittadini a un corretto comportamento in montagna. Il cd riassume i più importanti fattori di rischio e i comportamenti da adottare per escursionista o sciatore di pista

La via dei pellegrini

La via dei pellegrini

Il progetto si chiama “Hemma-Pilgerweg” e prende il via dalla Chiesa cattolica della Carinzia, che intende ridare vita ad uno storico percorso di pellegrinaggio che va dal Passo di Loibl, tra Austria e Slovenia, a Gurk, in Austria. Il progetto, tra le altre cose, si propone di creare posti di lavoro nella regione. Si tratta di un progetto senza scopo di lucro

Quasi al via il sentiero Chiovini

Quasi al via il sentiero Chiovini

Conto alla rovescia partito. Manca davvero poco alla partenza della sesta edizione del sentiero Chiovini. Domenica 13 giugno il primo degli otto giorni di cammino, con partenza da Camedo (Canton Ticino) e arrivo a Verbania (Piemonte), dopo aver attraversato le centovalli, la valle Vigezzo, la valle Cannobina, la val Grande e la bassa Ossola

Sentiero Chiovini, sesta edizione

Sentiero Chiovini, sesta edizione

Nel giugno del 1944 ebbe luogo uno dei più tragici eventi che la storia della Resistenza del Verbano Cusio Ossola conosca: il rastrellamento nazifascista in Val Grande. Diciassettemila divise brune danno il via ad una spietata caccia all’uomo. Di questo terribile fotogramma di storia rimangono oggi tracce ben evidenti in un percorso proposto dalla Casa della Resistenza di Fondotoce e dal consorzio Guide Wilderness: si parte il 13 giugno

Ciaspolare di notte verso un igloo

Ciaspolare di notte verso un igloo

La simpatia della cagnolina meticcia Telma, l’esperienza della guida Renato Bavagnoli e una casetta nella neve: occorre qualcos’altro per ritornare, almeno per un giorno, bambini?

Le Guide Wilderness, consorzio operante sulle Alpi Occidentali ed in particolare nel comprensorio del Verbano Cusio Ossola – tra Lago Maggiore e Monte Rosa – propongono, fino al 31 marzo 2004, un’avventura con le racchette da neve in notturna, a 1500 metri di quota, sulla cima del Mottarone

Camminare in un dipinto

Camminare in un dipinto

Lungo il sentiero che il celebre pittore Albrecht Dürer percorse nel suo viaggio da Innsbruck verso Venezia: tra piramidi di terra e castelli, pensando di essere in acquerello

Nella Riserva del ginepro fenicio

Nella Riserva del ginepro fenicio

Domenica 26 ottobre l’Associazione “Amico Parco” organizza un’escursione nella Riserva naturale speciale “Juniperus phoenicea”, alle spalle dell’abitato di Valdieri, in Valle Gesso

Sentiero Chiovini quinta edizione

Sentiero Chiovini quinta edizione

Nel giugno del 1944 ebbe luogo uno dei più tragici eventi che la storia della Resistenza del Verbano Cusio Ossola conosca: il rastrellamento nazifascista in Val Grande. Diciassettemila divise brune danno il via ad una spietata caccia all’uomo

Oroscopo celtico di maggio

Oroscopo celtico di maggio

I pioppi sono consacrati al regno degli eroi morti in battaglia ed i nati nel segno del Pioppo sembrano ereditare la consapevolezza della vanità dell’esistenza ed una predisposizione al pessimismo…

La tradizione popolare riconosce al castagno una capacità di preveggenza. I nati sotto questo segno hanno la consuetudine di discutere con il mondo sociale e con le sue regole, normalmente tendono ad essere belli e vigorosi…

I nati sotto il segno del frassino, rassicuranti come sono, riescono ad essere piacevoli ed irritanti allo stesso tempo. Palesano spesso la tendenza a ritenersi indispensabili…

A piedi o in mountainbike in Alta Val Torre

A piedi o in mountainbike in Alta Val Torre

L’Alta Val Torre si trova a 25 chilometri da Udine e a poco più di 15 minuti dagli svincoli autostradali di Udine Nord e di Gemona del Friuli. Con i suoi 53 kmq occupa l’area più centrale delle Prealpi Giulie occidentali. Un paradiso per gli amanti del trekking, della mountainbike, del volo libero e della speleologia

Aprile: oroscopo celtico

Aprile: oroscopo celtico

Ed eccoci finalmente all’atteso e oramai consueto appuntamento con l’oroscopo celtico curato per voi da Renato Bavagnoli. Mese d’aprile all’insegna del corniolo, dell’acero e del noce

V Notte Europea della Civetta

V Notte Europea della Civetta

Davvero curiosa la proposta che giunge dal Parco Regionale del Serio, nel Comune di Bariano (Bg): un’escursione notturna in compagnia di esperti accompagnatori ed ornitologi, per scoprire il misterioso mondo delle Civette, leggendarie predatrici dell’oscurità