Select Page

Gara al rifugio Coca del 16.06.2019: risultati

Il weekend di Orobie Vertical è partito sabato 25 maggio 2019 con la Valbondione rifugio Curò. La gara griffata dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti ha visto primeggiare l’azzurro dello sci di fondo Sergio Bonaldi e la skyrunner Maria Eugenia Rossi.

Sul percorso di 6 chilometri con mille metri di dislivello i tempi da battere sono 43’54” al maschile e 56’10” al femminile. Una prima edizione intitolata alla memoria di Dario Balduzzi. Indossando la divisa del team Scott, Sergio Bonaldi ha affrontato la salita sempre al comando, fino a tagliare in solitaria il traguardo posto in uno dei luoghi più incantevoli della bergamasca: le rive del lago del Barbellino, su cui si affaccia il rifugio Curò.Con un ritardo di 1’23” ha concluso la prova Alessandro Noris del team Scais 3038 (45’17” il suo tempo). Sul terzo gradino del podio è salito il grimpeur Giovanni Zamboni, finisher in 45’24”. Buona la prestazione dell’ex ciclista pro’ Gianfranco Zilioli, alle prime armi nella corsa a piedi, quarto classificato in 46’27”. Nella top ten l’atleta di casa Luca Zenoni, poi Davide Mazzocchi, Mattia Tanara, Simone Fornoni, Matteo Sostizzo e Marco Tiraboschi.

orobie vertical 2019

Gara al femminile nel segno di Maria Eugenia Rossi, fresca vincitrice della Val del Riso Trail. La portacolori dell’Erock Team ha stoppato le lancette su 56’10” Dietro di lei, nell’ordine, l’ultra runner Melissa Paganelli (1h03’25”) e Gisella Zuccarotto (1h05’27”). Un podio, dunque, interamente giallofluo.
Il presidente di Fly-Up Mario Poletti: «Da molto pensavamo a una gara che arrivasse al rifugio Curò e quest’anno i tempi erano maturi per organizzarla. Il percorso è piaciuto, la formula anche, per cui non possiamo che ritenerci soddisfatti, per noi valorizzare il territorio e i rifugi è una priorità».
Chiuso il sipario sulla gara del Curò, domani – domenica 26 maggio – il paese di Valbondione tornerà protagonista. Alle ore 9.15 prenderà infatti il via la nona edizione della gara only-up fino al rifugio Coca, mille metri di dislivello in soli 4,3 chilometri. La gara regina di questa due giorni di gare in salita racchiuse sotto il nome di Orobie Vertical.

Il weekend di Orobie Vertical si conclude qui: l’evento griffato dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti previsto per domenica 26 maggio, è stato rinviato per il maltempo a data da destinarsi. Il comitato organizzatore considera prioritaria la sicurezza degli atleti. Visto il maltempo, dunque, e l’impossibilità di far alzare l’elicottero – indispensabile per il corretto svolgimento di Orobie Vertical – si rende necessario rinviare la Valbondione Rifugio Coca memorial Danilo Fiorina. La nuova DATA verrà comunicata in seguito.