Select Page

Si è aperta lo scorso 20 luglio e proseguirà sino a al 9 settembre l’originale rassegna "Forme – Formaggi in vetta" promossa dal Gal Vallée d’Aoste. Una serie di appuntamenti in diverse località della Vallè per degustare gratuitamente e acquistare prelibati formaggi a latte crudo.
L’evento è possibile grazie ai finanziamenti del Programma comunitario Leader Plus e, oltre al Gal Vallée d’Aoste, può contare sulla collaborazione dell’AREV e dell’Institut Agricole Régional.

Nei momenti di degustazione, con l’aiuto di casari e agricoltori, si potranno conoscere le tecniche di produzione e di elaborazione, con particolare riguardo ai formaggi a latte crudo. Tutte le degustazioni si svolgeranno in alcuni dei comuni aderenti al progetto dove si potranno cogliere le particolari condizioni in cui si sviluppa l’agricoltura di montagna.

Il 31 luglio i formaggi saranno davvero in Vetta con la vendita e la degustazione sulla spettacolare Terrazza dei Ghiacciai a Punta Helbronner (3.462 m).

A Gressoney-Saint-Jean, il 7 agosto, al lago Gover, saranno proposti alcuni momenti di animazione per i più piccoli che potranno gustare prodotti naturali fondamentali per una sana alimentazione e stimolare i sensi con gusti nuovi e inusuali.

A Gressoney-La-Trinité il 9 agosto invece sarà proposta, in concomitanza con la vendita dei prodotti, una degustazione guidata sulla piazzetta del Muncipio di località Tache.
Ad Ayas la degustazione sarà alla cieca: saranno, infatti, i partecipanti a dover indovinare, dopo averli assaporati, i formaggi degustati.

A Fontainemore, invece, il 9 settembre verrà riproposta la vendita delle Tome estive alla discesa dagli alpeggi con una degustazione sulla piazzetta antistante il Centro visitatori della Riserva naturale del Mont Mars.

L'iniziativa si prefigge di comunicare, a un pubblico allargato, la qualità delle produzioni dei caseifici della Valle d'Aosta e dell'intero comparto alpino occidentale: una sfida che coinvolge il mondo della produzione casearia e le istituzioni dell’agricoltura di montagna. Il "mondo formaggio" è una realtà di straordinaria importanza. Rappresenta un’occasione di sviluppo del territorio che si basa su mestieri e saperi tradizionali – integrati con nuove tecniche di produzione e commercializzazione – che vanno preservati per mantenere l'articolata originalità di comunità e paesaggi alpini.