Select Page

Lunedì 16 aprile è ststa presentata ufficialmente a Torino la Guida verde del Touring Club Italiano dedicata al Parco Nazionale del Gran Paradiso, la prima guida di questa serie dedicata ad un’area protetta.

L’iniziativa è stata sostenuta dal Ministero dell’Ambiente, dalla Regione Piemonte, dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, dalla Provincia di Torino e dalla Fondazione CRT, che ha deliberato un contributo di 50mila euro. “ Con questo significativo contributo, la Fondazione CRT – come ha sottolineato il presidente Andrea Comba – ribadisce il proprio impegno nei confronti dell’ambiente, della sua tutela e valorizzazione, così come l’attenzione al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali e dei singoli.” Secondo il presidente del parco, Giovanni Picco, “questa guida sarà negli anni a venire il maggior veicolo conoscitivo internazionale della complessa realtà territoriale del Parco, tra Canavese e Valle d’Aosta”.

La guida non presenta solo il territorio del Parco, ma anche natura, cultura e tradizioni dei territori che lo circondano, Ivrea e il Canavese e bassa e media Valle d’Aosta, con la città di Aosta.

Guido Venturini, direttore generale del Touring Club Italiano, ha sottolineato come con questa guida il Parco esca dai confini di Piemonte e Valle d’Aosta e venga promosso largamente all’esterno. Di promozione il Parco ha sicuramente bisogno confrontando i dati di visitatori/anno di Provincia di Torino (4milioni), Valle d’Aosta (3 milioni) e Provincia di Bolzano (27 milioni).

Nella sua struttura il volume rispecchia l’impostazione tipica delle famose guide verdi del Touring, guide turistiche e non escursionistiche, contenenti un  sommario inquadramento storico, culturale, ambientale, paesaggistico e turistico del territorio, la descrizione dettagliata dei luoghi di interesse turistico, sviluppata anche attraverso numerosi itinerari di visita e tematici,  e informazioni pratiche, utili per l’organizzazione di un viaggio, un soggiorno, una gita. Si rimane tuttavia perplessi dall’attribuzione delle stelle del Touring: Rhêmes-Nôtre-Dames non ne merita neppure una, Aosta come città solo una e Pont-Canavese ben due, così come potrebbe apparire stridente in una guida dedicata ad un’area protetta, che nelle informazioni pratiche, alla voce sport e divertimento, in Valgrisenche, venga citato solo l’eliski!

La Guida Verde  è in libreria al prezzo di 16,00 euro (116 pagine; oltre 100 foto a colori, 14 tra carte e piante).