Select Page

L’inizio di autunno riporta nelle valli di Peio e Rabbi, caratteristiche laterali della Val di Sole, la tradizionale “Desmontegada”, simpatica manifestazione organizzata dai due Comuni, APT Val di Sole  e dalla locale Associazione allevatori, per festeggiare e valorizzare la tipica agricoltura locale e la zootecnia.

Giovedì 17 settembre il caratteristico borgo di Peio Paese, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, sarà protagonista della “Desmontegada e Tosada delle pecore” (vedi foto), venendo invaso da un chiassoso gregge di 250 pecore, provenienti dalla Malga Covel. Gli animali saranno  radunati  nello speciale recinto realizzato in piazza S. Giorgio di fronte al Caseificio Turnario: qui la giuria di esperti sceglierà e premierà  i capi più belli, non solo dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto sul piano della morfologia.  Verranno pertanto designati la migliore pecora adulta, il miglior montone e la migliore agnella. Dopo le premiazioni degli animali, i rispettivi proprietari potranno riprendere gli ovini e condurli non senza fatica nelle rispettive stalle. Gli animali saranno infatti tosati e riconsegnati il giorno seguente ai pastori, che riporteranno il gregge in malga sino agli ultimi giorni di ottobre o comunque fino alla prima nevicata.

Venerdì 18 settembre a partire dalle 9 presso la località Biancaneve a Cogolo di Peio è in programma l’evento clou: la fiera, tradizionale manifestazione di mostra mercato e valutazioni bestie, con l’attesa elezione della cosiddetta Regina (vedi foto), la migliore manza cioè della mostra. La “Fera de Cogol”, una volta vero e proprio momento di incontro e contrattazione economica tra allevatori/venditori e mercanti di bestiame, ha perso ora tale dimensione commerciale, mantenendo e rafforzando comunque un importante significato come intenso appuntamento di confronto tra i vari allevatori, che possono mostrare con orgoglio la loro importante attività, fondamentale anche per il mantenimento del circostante paesaggio naturale e quindi della locale economia turistica.

Il gran finale della manifestazione sarà domenica 20 settembre con la “Smalgada”, l’arrivo delle vacche da latte  dall’alpeggio estivo di Malga Pontevecchio, pranzo tipico e l’atteso “Palio delle Frazioni”, con i vari paesi della Val di Peio  a sfidarsi in emozionanti giochi che evocano attività e mestieri d’altri tempi. Alle 20 grande cena tipica dell’allevatore solandro ed alle ore 21 l’attesa elezione di “Miss Val di Sole” (a quattro zampe): un’apposita e qualificata giuria di esperti zootecnici designerà la migliore manza solandra, scegliendo tra le regine delle mostre mercato bovine di Fucine di Ossana, Cogolo e Malè. Grande festa per il rientro del bestiame dall’alpeggio estivo anche  nella suggestiva Val di Rabbi, con la quinta edizione della “Desmalghiado' da Cercen” : sabato 19 settembre durante il pomeriggio presso le Terme di Rabbi è in programma il primo “Concorso con Degustazione a giudizio” dei formaggi di malga della Val di Rabbi.

Domenica 20 settembre andrà in scena il rientro dall’alpeggio della vacche e pecore dalla Val Cercen, con pittoresca sfilata in costume, mostra mercato dei prodotti delle malghe, tosatura degli ovini e lavorazione della lana, dimostrazione di vecchi mestieri, pranzo e merenda del “malghjar” (malgaro nel colorito dialetto di Rabbi).