Select Page

Sofia Goggia 2° a Garmisch

27 gennaio 2019 – Sofia Goggia, appena rientrata in Coppa del Mondo, alla seconda gara dopo mesi di stop, si è classificata seconda nella discesa libera di Garmisch, in Germania. 

26 gennaio 2019 – Sofia Goggia rientra in Coppa del Mondo e sale subito su 2° gradino del podio nel supergigante d Garmisch, in Germania. La campionessa olimpica di Bergamo ha mostrato un ottimo stato di forma, ed ha fatto emergere il suo talento naturale sul tracciato alpino tedesco. Perchè quando il talento si accompagna al lavoro, alla determinazione, alla voglia incondizionata di fare, mettendosi in gioco senza compromessi, sempre al 100%, … nascono i grandi campioni. Persone umili, capaci di cadere, rialzarsi, sudare e tornare ad affermarsi ai massimi livelli nello sport che più amano.

Abbiamo seguito il recupero di Sofia Goggia, passo passo, di settimana in settimana: vogliamo condividere i più sentiti complimenti a questa grande campionessa. Non smettere mai di affascinare noi tifosi, noi giornalisti, noi amanti di questo magnifico sport di montagna.

Consula la classifica completa

Sofia Goggia torna in Coppa del Mondo

Sondrio, 24.01.2019 – La sciatrice italiana Sofia Goggia partecipa, in questi giorni, alle prove della discesa libera di Coppa del Mondo di sci di Garmisch-Partenkirchen. La campionessa olimpica di discesa libera, nel corso di queste sessioni, valuterà la sua condizione al fine di decidere, con il suo staff, se partecipare alle gare in programma nella locaità tedesca nel corso del prossimo fine settimana (discesa e supergigante. Sofia Goggia avverte ancora ancora dolore, ma i Mondiali di Are, in Svezia, si avvicinano e quindi serve testare sul campo lo stato di forma.

RISULTATI PROVE – Sofia Goggia, oggi in pista a Garmisch in discesa libera, è stata la migliore delle italiane in prova. Sul traguardo, il cronometro della bergamasca si è fermato sul tempo di 1’41”85, che le è valsa la 15.a posizione, staccata di 1”85 dal best time odierno appannaggio di Corinne Suter. 6° tempo nel secondo training sulla Kandahar di venerdì 25.01.2019.

Val di Fiemme, Alpe Cermis, 12 gennaio 2019 – La campionessa olimpionica di discesa libera, Sofia Goggia, ha rimesso sci e scarponi sulle piste Trentine della Val di Fiemme, sciando sulla pista rossa “Donei” dell’Alpe del Cermis. Al termine dell’allenamento ha dichiarato di aver svolto una proficua giornata sul Cermis, girando tra i pali dello slalom gigante. Il programma di Sofia e del suo allenatore Gianluca Rulfi prevede un graduale ritorno alle gare, giorno dopo giorno, curva dopo curva. Non è stata annunciata una data di rientro nelle competizioni della Coppa del Mondo, anche se i mondiali di Åre, in programma in Svezia dal 5 al 17 febbraio 2019, restano il pricipale obiettivo.

Bormio 22 dicembre 2018 – Sofia Goggia scalpita. La frattura al malleolo che non le ha ancora permesso di gareggiare in Coppa del Mondo è ormai saldata e la campionessa olimpica della discesa lavora duramente per rientrare a gennaio. Ma venerdì 28 dicembre sarà davanti alla televisione per non perdere un solo secondo della discesa di Bormio. “Sulla Stelvio vedi davvero il massimo, il meglio tecnicamente di quanto i discesisti sanno fare”, afferma Sofia.
– Ha mai gareggiato sulla Stelvio?
“Sì, ma in gigante sulla parte finale della pista quando ero al secondo anno allieva. Molto tempo fa”.
– Da discesista di razza cosa le piace di questa pista?
“Ha tutto. Quella di Bormio è davvero una discesa tosta. E’ lunga, complicata, sempre velocissima e faticosa come nessun altra”.
– Le piacerebbe buttarsi pure lei in questa picchiata?
“No, noi donne abbiamo le nostre piste su cui concentrarsi e non sono affatto semplici. Tutte le piste meritano rispetto, ma questa ha qualcosa in più. Una discesa sulla Stelvio bisogna davvero prepararla bene, fisicamente, tecnicamente e mentalmente”.
– Eppure Lindsey Vonn avrebbe voluto provare ad affrontare gli uomini, aveva lanciato l’idea di Lake Louise e poi timidamente aveva accennato anche a Kitzbuehel…” 
“Capisco Lidsey. E’ stata il mio modello, il mio punto di riferimento. Ho provato quasi pudore quando mi sono piazzata davanti a lei. Ma se parliamo di Lake Louise quella è una pista che nei confronti della Stelvio è un “baby”, adatta per la prima picchiata della stagione. La Vonn disse queste cose quando era al culmine della carriera, ora non saprei dire come la pensa”.
– Allora si concentra solo sulle gare che ha davanti.
“Non vedo l’ora… Ma 28 e 29 dicembre organizzerò la mia giornata fra allenamenti e fisioterapia in modo da poter seguire le due gare di Bormio. C’è sempre qualcosa da imparare”.

14 dicembre 2018 – Intervista a Sofia Goggia realizzata nei giorni scorsi dal Corriere dello Sport: Martedì farò l’ultimo accertamento per verificare la corretta calcificazione ossea, poi il 27 dicembre torno sugli sci. Il ritorno in gara? Solo quando potrò fidarmi completamente della gamba ma una cosa è certa: sto ritrovando la miglior Sofia giorno dopo giorno. L’importante è non fare passi falsi, gamba e caviglia sono a posto. Ma vanno rispettati i tempi biologici del completo recupero del malleolo, non vedo l’ora di tornare in gara. Recuperare dall’infortunio è stata un’impresa mondiale, ma non mi accontento: ora voglio mettermi in condizioni di giocarmi una medaglia ai Mondiali nella libera: il mio orologio è sincronizzato al 10 febbraio, quando ad Are è in programma la discesa”.

Bergamo, 27 novembre 2018 – Sarà Sofia Goggia l’“Atleta Città di Bergamo” 2017: l’annuncio è arrivato nella serata di lunedì 26 novembre quando il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità… leggi la notizia completa su BergamoNews.

Milano, 21 novembre 2018 – Sofia Goggia è stata visitata a Milano dai dottori Andrea Panzeri ed Herbert Schoenhober della Commissione FISI, che hanno sottoposto la campionessa olimpica di discesa ad un controllo RX grafico al piede destro, il quale ha confermato i tempi di recupero evidenziati nei giorni seguiti all’infortunio sulla pista austriaca di Hintertux dello scorso 19 ottobre, quando la bergamasca si procurò in allenamento la frattura del malleolo peroneale. “La mobilità è buona – ha dichiarato Sofia -, i dottori mi hanno addirittura eliminato una stampella. Il tessuto si sta rielasticizzando, potrò cominciare nei prossimi giorni alcuni lavori di propriocezione”. Il successivo controllo clinico è stato fissato fra un mese.

Sofia Goggia,frattura del malleolo

Sabato 20 ottobre 2018, Sofia Goggia è stata visitata a Milano presso la clinica Physioclinic dai dottori Andrea Panzeri e Herbert Schoenhuber della Commissione Medica FISI. Gli specialisti hanno riscontrato la frattura del malleolo peroneale destro. In accordo con l’atleta – comunica la FISI, Federazione Italiana Sport Invernali – è stata decisa una terapia conservativa che prevede l’applicazione di un gambaletto gessato, sostituito successivamente da un apposito tutore per una durata complessiva di 4-5 settimane. Il ritorno in pista, per la campionessa olimpica in carica di discesa libera, è previsto per il mese di gennaio 2019.

Intervista a Sofia Goggia dopo l’infortunio

“Sono dispiaciuta per questo incidente di percorso – ha dichiarato Sofia Goggia -, chiaramente mi costringe a ridimensionare un po’ gli obiettivi per i quali mi ero mossa finora, è un discorso che riguarda più il periodo a breve termine che a lungo termine. Chiaramente non è una situazione facile, però si tratta di un infortunio abbastanza semplice nel senso che necessito solamente di rispettare i tempi di guarigione biologici dell’osso, devo essere brava a muoverlo un pochino per non bloccare completamente la caviglia. Avrò cinque giorni di stop completo in cui programmerò al meglio la riabilitazione, cercherò di guarire nel miglior modo possibile e nel tempo giusto, dovrò avere un fisico perfetto quando rimetterò gli scarponi”.

Coppa del Mondo di Sci Alpino