Select Page

La sciatrice italiana Sofia Goggia ha vinto la medaglia d’oro (terzo oro per l’Italia e nona medaglia complessiva) nella discesa libera femminile disputatasi questa notte ai Giochi Olimpici di Pyeongchang. La campionessa bergamasca ha preceduto di nove centesimi la norvegese Ragnhild Mowinckel e di 47 la fuoriclasse nordamericana Lindsey Vonn. Tutte le altre tre azzurre, Nadia Fanchini, Federica Brignone e Nicol Delago, non hanno concluso la prova lungo la pista del Jeongseon alpine centre.

La medaglia d’oro di Sofia, la prima in discesa libera per lo sci in rosa italiano alle Olimpiadi,  arriva a distanza di sedici anni dalla vittoria di Daniela Ceccarelli (1ª nel SuperG di Salt Lake 2002) e a otto anni da quella di Giuliano Razzoli (1° nello Slalom di Vancouver 2010).

Si legge nel sito della FISI, Federazione Italiana Sport Invernali:

“Mi sono allenata per tutta l’estate e anche se negli ultimi giorni non sono riuscita a fare quello che avrei dovuto, l’importante è quello che vuoi al cancelletto e il risultato che vuoi ottenere. Sapevo che avrei potuto farcela. Ho fatto riscaldamento di gigante e mi sono detta: “Dai che oggi è la tua giornata”. Poi è chiaro che al traguardo ci devi arrivare. Sono contentissima, anche se ancora non mi sono resa conto di avere la medaglia d’oro. E’ stata la discesa della maturità. Quello che mi aiuta in discesa è fidarsi dei propri piedi, e io oggi ho avuto questa sensazione da metà in poi”.

“Quella bambina che sciava a Foppolo e che sognava di diventare una campionessa olimpica ha realizzato il suo sogno. Ma non cambia nulla, chi mi vuole bene, mi vorrà bene lo stesso. Mi fa molto piacere essere la prima italiana a vincere la medaglia d’oro olimpica in discesa, ma siamo una squadra che sta riscrivendo la storia: Brignone, la tripletta di Aspen…”

“Oggi avevo talmente tanta concentrazione su quello che dovevo fare e che ho fatto, e ancora adesso che tutto è finito non riesco a rendermi conto realmente di quello che è successo. Il mio livello di attenzione è ancora troppo alto”.

 

SI ENTRA NELA STORIA

Così Manuela Di Centa, ai microfoni di Tutti Convocati su Radio 24: “Ho incontrato Kasper, presidente del FIS che è membro del CIO, e mi ha fatto i complimenti non tanto per la medaglia d’oro, ma perché quella medaglia rappresenta un pezzo di storia. Perché era da Zeno Colò che l’Italia non vinceva in discesa e quindi rappresenta veramente per tutto il mondo dello sport la storia e quando si va dentro la storia in questo modo viene riconosciuta la medaglia anche in modo diverso”.

Jeongseon Alpine Centre, 21 febbraio 2018
Classifica discesa libera femminile Olimpiadi Pyeongchang 2018:

  1. ITA Sofia GOGGIA 1:39.22
  2. NOR Ragnhild MOWINCKEL 1:39.31 +0.09
  3. USA Lindsey VONN 1:39.69 +0.47
  4. LIE Tina WEIRATHER 1:39.85 +0.63
  5. USA Alice MCKENNIS 1:40.24 +1.02
  6. SUI Corinne SUTER 1:40.29 +1.07
  7. USA Breezy JOHNSON 1:40.34 +1.12
  8. SUI Michelle GISIN 1:40.55 +1.33
  9. GERViktoria REBENSBURG 1:40.64 +1.42
  10. AUT Ramona SIEBENHOFER 1:40.98 +1.76
  11. GER Kira WEIDLE 1:41.01 +1.79
  12. AUT Nicole SCHMIDHOFER 1:41.02 +1.80
  13. FRA Tiffany GAUTHIER 1:41.04 +1.82
  14. AUT Cornelia HUETTER 1:41.04 +1.82
  15. USA Laurenne ROSS 1:41.10 +1.88
  16. FRA Jennifer PIOT 1:41.17 +1.95
  17. SWE Lisa HOERNBLAD 1:41.63 +2.41
  18. FRA Romane MIRADOLI 1:41.64 +2.42
  19. SLO Marusa FERK 1:42.00 +2.78
  20. AUS Greta SMALL 1:42.07 +2.85
  21. CAN Valerie GRENIER 1:42.13 +2.91
  22. FRA Laura GAUCHE 1:42.29 +3.07
  23. CAN Roni REMME 1:42.80 +3.58
  24. POL Maryna GASIENICA-DANIEL 1:43.30 +4.08
  25. CHI Noelle BARAHONA 1:44.24 +5.02
  26. CZE Katerina PAULATHOVA 1:44.69 +5.47
  27. MON Alexandra COLETTI 1:45.04 +5.82
  28. ROU Ania Monica CAILL 1:45.06 +5.84
  29. SVK Barbara KANTOROVA 1:45.99 +6.77
  30. BEL Kim VANREUSEL 1:46.51 +7.29