Select Page

La Ferrovia Retica viaggia attraverso il Cantone dei Grigioni da 125 anni. La prima tratta di questa affascinante linea ferroviaria risale al 1889, anno in cui venne inaugurata la linea da Landquart a Klosters. Oggi la rete ferroviaria si sviluppa per 384 chilometri in mezzo alle alte vette svizzere.

I due ambasciatori mondiali della Ferrovia retica sono il Bernina Express e il Glacier Express, treni che attraggono passeggeri provenienti da tutto il mondo. In modo unico, le linee ferroviarie si integrano armoniosamente nel paesaggio magico con opere architettoniche spettacolari, quali viadotti e gallerie elicoidali.

Una ferrovia turistica, perffetta per vistare le Alpi. «I Grigionesi si cibano di turisti…». Questa famosa citazione, tratta dal tema di uno scolaro del posto, se inteso correttamente, corrisponde senz’altro alla realtà ed è applicabile anche alla FR. Non c’è da meravigliarsi, perché oltre l’80% dei passeggeri proviene da questo settore. Un paesaggio grandioso, un tracciato unico e offerte creative sui binari rendono la ferrovia grigionese una ferrovia speciale, apprezzata non soltanto dagli appassionati di treni. Cimeli autentici del periodo della ferrovia a vapore, ma anche

Il 7 luglio 2008 le linee dell’Albula e del Bernina della FR sono state inserite nell’elenco dei patrimoni mondiali dell'UNESCO (www.rhb.ch/unesco). Dopo la ferrovia del Semmering in Austria e la ferrovia Darjeeling in India, la «Ferrovia retica nel paesaggio culturale Albula / Bernina» è dunque la terza ferrovia a potersi fregiare dell‘ambito titolo. Il tracciato diventato patrimonio mondiale rappresenta un esempio eccezionale e innovativo dal punto di vista tecnico di accesso al paesaggio alpino e può essere annoverato tra le ferrovie a scartamento ridotto più spettacolari del mondo. All’importanza straordinaria delle tratta dell’Albula e del Bernina contribuisce anche il paesaggio circostante. Da un lato un'opera ferroviaria di qualità unica, dall'altro un tracciato che attraversa un panorama culturale di enorme ricchezza. Le opere architettoniche della ferrovia costituiscono un tutt’uno con la particolare topografia.

Celebrazioni. Il 10 maggio 2014 prenderanno ufficialmente il via i festeggiamenti nelle officine di Landquart dove verranno esposti cimeli e vetture storiche. Numerose sono le iniziative commemorative: giri con locomotive a vapore o storica (la celebre “Coccodrillo”) con pranzo a bordo treno e spiegazione da Landquart a Samedan o da Samedan a Scuol.

Alcune cifre e fatti riferiti ad oggi:

  • 10'000’000 passeggeri viaggiano ogni anno con la FR
  • 100'000 viaggi con mezzi pesanti evitati ogni anno grazie al trasporto merci della FR
  • 19'042 metri la lunghezza della galleria più lunga (Vereina)
  • 1’400 collaboratori garantiscono esperienze affascinanti
  • 592 ponti attraversati dalla FR
  • 115 gallerie attraversate dalla FR
  • 103 stazioni servite dalla FR
  • I treni elettrici della FR sono alimentati al 100 percento con l’energia idrica grigionese
  • Il 30 percento delle linee della FR si trovano oltre i 1500 m s.l.m.
  • Il 30 percento delle linee della FR sono Patrimonio mondiale dell‘UNESCO