Select Page

Zurigo ha ospitato il consueto Meeting autunnale Fis. Il responso? Cortina d'Ampezzo sarà la "Regina" di Coppa del Mondo sino al 2015. La riunione della Federazione Internazionale ha infatti elaborato le proposte di calendario per le prossime 4 stagione del Circo Bianco femminile.

In quest’inverno sulla pista Olimpia delle Tofane si gareggerà il 22 e 23 gennaio 2011. Ed è questo il vero cruccio del C.O. che per il momento si è visto confermare due prove ma non la terza competizione che il presidente Enrico Valle giudica essenziale per far quadrare i conti. “Per il momento il bicchiere è mezzo pieno – commenta Valle – ma dobbiamo riuscire a riempirlo. Mantenere Cortina nei Calendari di Coppa sino al 2015 è importante sul piano della nostra visibilità e credibilità internazionale – aggiunge il presidente dell’Associazione permanente della Coppa del Mondo di Cortina d’Ampezzo  – ma dobbiamo puntare alla concretezza economica e questa, nel particolare momento economico in cui ci troviamo, ci può venir garantito dalle terza gara. Ma come detto vediamo il bicchiere mezzo pieno visto il ruolo di primo piano che Cortina si è vista confermare  in campo nazionale anche per i prossimi anni.”.

L'esito della riunione in terra elvetica, per la "Perla delle Dolomiti", rappresenta un riconoscimento decisamente importante anche in ottica Mondiali. Nei giorni scorsi il direttivo dell’Associazione permanente della Coppa del Mondo (Acpm) ha aderito all’unanimità al progetto di Candidatura per i Mondiali 2017 ed anche all’articolazione che prevede un Comitato composto da quattro realtà: Enrico Valle (in rappresentanza dell’Acpm, che lo ha votato nell’ultima riunione), il sindaco Andrea Franceschi (Comune di Cortina d’Ampezzo), Igor Ghedina (Sc Cortina) e Giovanni Morzenti (Fisi).

A Cortina, in vista delle gare del mese di gennaio 2011, si sta già lavorando agli eventi collaterali che arricchiranno la tappa della Coppa del Mondo. Un tema caro all’Acpm e alla Fis, che sempre più punta su momenti di animazione per arricchire il programma collaterale delle varie tappe di Coppa. L’intento è di creare spettacolo e svolgere quindi una funzione di richiamo sia verso il pubblico sia verso gli sponsor .

Sul piano personale, da Zurigo è arrivata anche la riconferma di Enrico Valle a presidente della Commissione appello Fis dello Sci Alpino. Si tratta della realtà che di fatto è chiamata a redimere le controversie e diatribe legate all’attività dello sci: dalle gare, alle squalifiche degli atleti alle decisioni delle giurie. Un ruolo di grande responsabilità ed anche di prestigio, a conferma del credito di cui Enrico Valle gode in campo mondiale.

E dalla Svizzera è arrivata anche una svolta storica per la Coppa del Mondo. Per la prima volta la Fis ha esteso  anche agli organizzatori delle varie tappe del calendario il ruolo di propri partner ed interlocutori, privilegio sinora  riconosciuto solo alle federazioni nazionali. “Non era mai successo – commenta Valle – ed è decisamente un passo importante”.