Select Page

Senza la Val di Fiemme il Tour de Ski probabilmente non sarebbe lo stesso, ma è un dubbio a cui non è necessario trovare risposte, perché per l’ottava volta consecutiva l’appuntamento di Coppa del Mondo arriva puntuale nella bella vallata trentina anche nel 2014 e chiude i suoi giochi con una due giorni di sicuro spettacolo.

Le giornate di gare saranno sabato 4 e domenica 5 gennaio, prima all’interno dello stadio di Lago di Tesero – lo stesso che lo scorso inverno ospitò anche i Campionati del Mondo di Sci Nordico e che a cavallo tra gennaio e febbraio 2014 accoglierà il torneo iridato Junior e Under23 – e poi lungo la mitica salita dell’Alpe Cermis. Nello specifico, il sabato si corre una individual start in tecnica classica a Lago di Tesero, 5 km per le donne e 10 km per i maschi, e non più una mass start, mentre domenica 5 viene riproposta l’affascinante Final Climb di 9 km totali con l’ultima parte in vertiginosa ascesa verso il titolo. E quel titolo cercheranno di difenderlo i due vincitori della passata edizione, vale a dire la polacca Justyna Kowalczyk e il russo Aleksandr Legkov.

Nella mattinata della domenica è inoltre confermata la Rampa con i Campioni lungo il medesimo tracciato di Coppa del Mondo, una gara open e aperta davvero a tutti.

Lo scorso gennaio le due giornate di gare in Val di Fiemme furono scoppiettanti soprattutto al maschile, con i russi già in risalto nella 15 km maschile in classico allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero. Il gioco di squadra condotto da Legkov e Vylegzhanin però fu rovinato sullo sprint conclusivo da un’incredibile rimonta del kazaco Alexey Poltoranin che vinse davanti ai canadesi Valjas e Harvey e all’azzurro Di Centa.

Alla domenica mattina il volto del siberiano Legkov era cupo, deciso a combattere fino in fondo e vincere. Pronti via e al km 6.2 il gruppetto di testa era formato da Cologna (in quel momento leader del Tour), Legkov, Vylegzhanin e Northug. Un attimo di distrazione e Legkov ingranava la marcia veloce all’inizio della salita, guadagnando 20 metri su Cologna, mentre Northug appariva in difficoltà sulle code dello svizzero. Legkov spiccava il volo, con Cologna e Vylegzhanin che se la giocavano procedendo vicini. Lo svizzero alla fine ha avuto lo spunto giusto per saltare sul secondo gradino del podio, perché sul primo, per la prima volta nella storia del Tour de Ski, ci saltava meritatamente un russo.

Per quanto riguarda la Kowalczyk, il suo successo su norvegesi e finlandesi è stato netto sia il sabato che la domenica e la polacca vanta il record di 4 vittorie consecutive al Tour de Ski, su 7 edizioni disputate. Nemmeno tra gli uomini è mai accaduto!

Il Tour de Ski 2014 prenderà il via da Oberhof il 28 dicembre con un prologo, seguito da una pursuit in classico il giorno successivo nella Foresta di Turingia. Dopo una giornata di pausa la “carovana bianca” muoverà alla volta della svizzera Lenzerheide dove andranno in scena una sprint il 31 dicembre e una mass start in classico il primo giorno del nuovo anno. Altro “day-off” e poi in Italia con la Cortina-Dobbiaco il 3 gennaio, cui seguiranno le due prove della Val di Fiemme.

Risulta oggi prematuro fare pronostici, tuttavia alcune presenze certe ci sono già, si vedano gli annunciati Cologna, i norvegesi Northug, Sundby, Krogh e Gjerdalen, e praticamente tutto il team tedesco e quello finlandese. Se tutto va per il verso giusto – sue testuali parole – ci sarà anche Marit Bjoergen, mentre hanno già dichiarato forfait Kikkan Randall e Charlotte Kalla. Motivo: concentrarsi meglio sulla preparazione ai Giochi invernali di Sochi. Tornando al team russo, la loro presenza al Tour de Ski rimane incerta, sempre perché dopo un mese o poco più si giocano le medaglie a cinque cerchi in casa. Staremo a vedere. Dal Tour de Ski arriveranno di sicuro indicazioni. Il countdown prosegue.