Select Page

Nel corso della prossima stagione invernale, gli appassionati di sci apino e ambienti naturali incontaminati potranno scivolare sui 110 km di piste della Val di Fiemme, attraverso i 5 comprensori aperti nel territorio.La vallata trentina è circondata da cime di rara bellezza, come le guglie del Latemàr, riconosciute dall’Unesco “Patrimonio Naturale dell’Umanità”.

Lo Ski Center Latemar propone  46 km di piste che collegano Pampeago, Predazzo e Obereggen. Nella skiarea Bellamonte-Alpe Lusia le piste da sci accarezzano i confini del Parco Naturale di Paneveggio Pale di S. Martino, uno degli ambienti “protetti” che ha favorito l’ingresso delle Dolomiti nella lista dei paesaggi privilegiati dall’Unesco. Le piste del Passo Rolle si dispiegano al cospetto delle maestose Pale di S. Martino. E dalla Skiarea Alpe Cermis, con la sua lunghissima pista Olimpia (7,5 km), si gode uno dei più emozionanti panorami sulle Dolomiti. Altri scenari sulle montagne calcaree, che riflettono i colori di alba e tramonto, si aprono sul Passo di Lavazé-Occlini, dove lo sci alpino incontra lo sci di fondo.

Andiamo oggi a scoprireil carosello sciistico dell'Alpe Cermis. L’area si sviluppa sul versante della Catena del Lagorai ed è comodamente raggiungibile dal centro di Cavalese. Una rete di piste di diversa difficoltà scendono dai 2.200 metri di cima Paion, dove si può godere uno dei panorami più spettacolari, agli 800 metri del fondovalle. L’area annovera la lunghissima pista “Olimpia” (7,5 km), recentemente ampliata e servita da due modernissime telecabine.

L’Alpe Cermis è un vero paradiso per i bambini che possono contare su due aree attrezzate per giocare e imparare a sciare. A Dosso dei Larici c’è il campo giochi sulla neve “Cermislandia” (con tapis roulant e zona primi passi) e l’asilo kinderheim. In località Cermis (presso Eurotel) c’è il campo scuola servito da uno skilift. Ma ai più piccoli diverte molto anche la “Via del Bosco” che invita a scoprire la natura attraverso i giochi e le immagini che si affacciano lungo la pista in lieve pendenza. L’esposizione a Nord garantisce un ottimo innevamento fino a stagione inoltrata.

Novità: E’ aperta la nuova pista denominata Carlo Donei, 400 m, difficoltà media (rossa), un tratto di variante della pista Costabella.

Inoltre, dalla scorsa stagione invernale, la pista Olimpia 3 sarà illuminata per lo sci notturno ogni mercoledì, venerdì e domenica (19.30-22.30). Oltre all’opportunità di sciare sotto le stelle, l’illuminazione permetterà a molti do organizzare una cena in rifugio e di tornare con gli sci ai piedi.

Pista cult: La pista Olimpia, la più lunga delle Dolomiti, offre una discesa mozzafiato di 7,5 km dai 2.200 metri del Paion del Cermis. E’ servita da due telecabine. L’innevamento programmato garantisce la sciabilità per tutto il corso dell’inverno.
Punti di accesso: dalla centro di Cavalese (cabinovia), dalla stazione di fondovalle (cabinovia).