Select Page

Domenica 27 maggio Predazzo in Val di Fiemme, ma la gara corre anche in Val di Fassa, sarà ancora una volta vestita a festa per la 6.a edizione della Marcialonga Cycling Craft, l’evento che ad oggi vede superati i 2.000 iscritti e centrato il nuovo record assoluto di presenze.

Nella lista partenti spiccano alcuni volti noti delle due ruote, come il vicentino Roberto Cunico, recente vincitore della Granfondo fi’zi:k – Città di Marostica e della Granfondo Liotto dello scorso aprile, dove – in entrambi i casi – oltre a battere l’agguerrita concorrenza ha domato anche condizioni meteo  decisamente poco clementi. Il suo primo sfidante in elenco è un habitué come il caparbio bolognese Giuseppe Corsello, che per tre volte in passato è salito sul podio di Predazzo, ma mai sul gradino più alto. Il trentino Jarno Varesco vinse la Marcialonga Cycling Craft sul percorso granfondo nel 2010 e un pensierino al bis lo farà senz’altro domenica 27.

I percorsi di gara saranno come sempre due, il “lungo” di 135 km e 3.279 metri di dislivello e il “corto” di 80 km con 1.894 m/dsl. Dopo la partenza da Predazzo e i primi 20 km di warm-up in uscita dalla Val di Fiemme, tutti i ciclisti affronteranno la prima salita di giornata, verso Aldino – Monte S. Pietro, 9 km di ascesa in tutto, caratterizzati da pendenze che superano anche il 10%.
La successiva scalata alla volta del passo Lavazè (1.805 m.) e il relativo GPM Craft saranno il primo vero banco di prova per tutti, soprattutto per i mediofondisti che ad attenderli poi avranno solo la discesa di ritorno a Predazzo. Anche quest’anno il valico che solo due giorni prima sarà toccato anche dal Giro d’Italia assegnerà un premio speciale che l’azienda svedese riserva ogni 100 concorrenti transitati, ovvero al centesimo, al duecentesimo e così via fino alla coda di gara.

Le iscrizioni alla 6.a Marcialonga Cycling Craft sono in corsa, la quota di 33 Euro rimane invariata fino al 25 maggio, mentre passerà a 40 Euro nella giornata di chiusura iscrizioni del 26 maggio. Il consiglio da parte degli organizzatori è comunque quello di affrettarsi per non rischiare di rimanere a piedi, visto che potrebbe essere chiamata la chiusura anticipata delle iscrizioni.

Ai vincitori della Marcialonga Cycling Craft sarà consegnato lo speciale trofeo in legno di cirmolo ed abete bianco fornito dalla Magnifica Comunità di Fiemme.