Select Page

Villach, meravigliosa cittadina a pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio, ospita dal 27 luglio al 3 agosto 2014 la 71esima edizione del Villacher Kirchtag, la più grande manifestazione folkloristica d’Austria. Un evento che coinvolge l'interà città, con balli, musica e abiti tradizionali, senza dimenticare la buona tavola. La prima della kermesse è datata 1936, ma già nel lontano 1225, l’imperatore Federico II concesse alla città il diritto di organizzare un “Kirchtag”, il primo mercato annuale da svolgersi 14 giorni prima o dopo la festività di San Giacomo.

Villacher Kirchtag

Il calendario del Villacher Kirchtag propone  oltre 130 eventi che, come ogni anno, attireranno più di 400.000 visitatori. Le vie del centro storico carinziano, durante la festa, si riempiono di gruppi musicali folk, provenienti dall'intera regione austriaca, dal territorio dell’Alpe-Adria e da tutta Europa. Imperdibili le numerose esibizioni dal vivo sui cinque palchi nella Hautplatz, in un'atmosfera di divertimento, fatta di folklore e valori tradizionali. Allestito anche un parco divertimenti con giostre e attrazioni che saranno sicuramente apprezzate dai più giovani.

Villacher Kirchtag

La tradizione enogastronomica locale sarà una delle grandi protagoniste del festival. tra i numerosi prodotti tipici, da ricordare la Villacher Kirchtagssuppe, preparata secondo diverse varianti e servita con il Kärntner Reindling, il dolce tipico carinziano fatto con lievito, uvetta e cannella. E che dire di un buon boccale di Villacher Bier, birra famosa anche oltre confine e apprezzata per la sua qualità e il suo mix unico di acqua cristallina, orzo di gran valore, luppolo selezionato. Il metodo di produzione tradizionale le conferisce un gusto unico e lo stabilimento, ubicato nel centro della città, ha un pub attiguo che sarà una meta immancabile per tutti i cultori della birra.

Villacher Kirchtag

Il momento clou dell'intera settimana è la sfarzosa sfilata conclusiva di sabato 2 agosto. Nel corso della giornata, migliaia di persone di tutte le regioni dell’Alpe Adria, vestite naturalmente con abiti tradizionali dai colori vivaci, attraverseranno le vie della città; il via alle 17.00 con più di 3.500 partecipanti provenienti non solo da Austria e Italia, ma anche da Slovenia, Germania e addirittura da Georgia, Spagna e Grecia ecc.