Select Page

Domenica 10 giugno, a  Saluzzo (CN) è andata in scena la prima prova del campionato italiano di corsa in montagna (salita e discesa). La gara è stata un successo, di partecipanti e di pubblico che ha gremito la centrale Piazza Cavour per gli arrivi e le premiazioni sotto lo sguardo vigile di Silvio Pellico, il patriota che qui nacque nel 1789, e la cui statua accoglie gli atleti sul rettilineo finale.

Consulta tutte le classifiche online

La gara juniores maschile. Il favorito della vigilia, Giovanni Rossi (AS Lanzada), parte subito al comando e a 1,5km dallo start guida il gruppo di testa insieme Rocco Lancellotti (Club Atletico Potenza) e Dionigi Gianola (Premana). Sul rettilineo finale, l’azzurro dello sci alpinismo si presenta da solo e taglia il traguardo dopo 26:01. Alle sue spalle tiene botta Gianola, secondo in 26:16. Sul terzo gradino del podio sale Alessandro Lotta (Atl. Valli Bergamasche Leffe) che viene su forte nel tratto finale e chiude in 26:42. Nella juniores femminile, non delude le aspettative Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra) che, dopo la prova tricolore a staffetta di Arco di Trento si presenta a Saluzzo da favorita. Podio tricolore che festeggia sul secondo e terzo gradino le atlete di casa Alessia Scaini e Anna Arnaudo, portacolori dell’Atletica Saluzzo.

La gara femminile racconta di un dominio indiscusso di Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) e di una splendida Emma Quaglia (Cambiaso Risso) al secondo posto. Gaggi prende subito il comando della competizione: dopo 1,5km guida il gruppo insieme ad Emma Quaglia e Gloria Rita Giudici (Free Zone), seguono Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina), Samantha Galassi (La Recastello Radici Group) ed Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina). Procede come un metronomo Alice e dopo 4km è in testa da sola, seguono a 10 secondi Galassi, Giudici e Quaglia, poco più dietro Desco a 15 secondi dalla testa della corsa; il margine aumenta e, all’ultimo rilevamento, a 9km dal traguardo, ha 29 secondi di vantaggio su Elisa Desco, Gloria Giudici ed Emma Quaglia, Samantha Galassi più dietro a 1:40, Valentina Belotti a 1:50. Nel tratto finale, mentre Gaggi si invola solitaria sul traguardo che taglia in 53:13, Emma Quaglia viene su forte, stacca le avversarie e chiude al secondo posto in 53:47. A completare il podio Gloria Giudici in 53:55. Podio promesse con Lorenza Beccaria (Atl.

Ci tenevano i gemelli Bernard e Martin Dematteis (Corrintime) che in queste zone sono nati, sono cresciuti a pane, montagna e corsa, e che qui vivono, a fare bene davanti ai loro tifosi e famigliari. Gara tutta al comando per Bernard Dematteis, al comando insieme a Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e a Jean Baptiste Simukeka (GS Orecchiella) già dopo 1,5km.  Primo tra le promesse Alberto Vender (S.A. Valchiese) su Henri Aymonod (Corrintime) e Matteo Bonzi (GS Valle Brembana).

La prova di Saluzzo era indicativa per la selezione della squadra azzurra che prenderà parte ai Campionati Europei di Skopije del 1 luglio. Come conferma il responsabile tecnico della corsa in montagna Paolo Germanetto, già dalla prossima settimana cominceranno i lavori di preparazione della squadra azzurra a Fiera di Primiero (TN).

Fonte: Fidal Piemonte