Select Page

Alex Vinatzer scia bene anche nella seconda manche dello slalom speciale dell’Alta Badia, ma una neve umida e poco veloce lo relega alla quarta posizione finale, a soli 19/100 dalla vittoria.

Alta Badia_Slalom Speciale© freddy planinsch ek (4)Alta Badia, podio Slalom Speciale 21.12.2020 – foto © freddy planinschek

Vince l’elvetico Ramon Zenhaeusern, davanti agli austriaci Manuel Feller e Marco Schwarz. Gli atleti che compongono il podio odierno della Coppa del Mondo di sci sono racchiusi in soli 12/100 di secondo.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Le parole del vincitore: «Ho dato tutto nella seconda manche. Era molto difficile, perché per me era la prima gara della stagione, ma per fortuna ha funzionato. Ero davvero molto nervoso nei giorni che hanno preceduto questo slalom perché non sapevo a che punto fossi con la mia condizione. È bellissimo trovarsi sul gradino più alto, perché vuol dire che il lavoro fatto è stato ripagato. Non ho mai ottenuto un bel risultato a Madonna di Campiglio e domani mi piacerebbe provarci».

Manfred Moelgg, al rientro dopo il periodo di Covid-19 ha concluso la prova in 19.a posizione. 23° Stefano Gross e 28° Simon Maurberger.

La Coppa del mondo di sci alpino continua il suo iatlian tour, domani sera sarà la volta della tappa di Madonna di Campiglio, con l’attesissimo slalom speciale sul canalone Miramonti.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Gli italiani nel dopo gara (fonte FISI)

Alex Vinatzer: “Se prima della gara qualcuno mi avesse detto che sarei arrivato quarto a 19 centesimi dal vincitore, avrei immediatamente firmato. Adesso però c’è grande rammarico dentro di me, se analizzo le due manches, un paio di piccole frenatine qua e là mi sono costate i 7 centesimi dal podio, la consolazione è che ho raccolto una grande carica che credo mi farà bene. Nella seconda manche la neve era più umida e ho fatto un po’ fatica, ma hanno fatto un gran lavoro gli addetti alla pista. Voglio dare appuntamento sul canalone Miramonti, lì è veramente lucido. In ottica futura lavoro per ottenere una maggiore costanza e meno errori, è difficile in questo momento della mia carriera raccogliere due manches di altissimo livello, mi manca ancora un pizzico di esperienza. Sono sicuro che insieme ai miei compagni ci toglieremo delle soddisfazioni. Ero più nervoso all’inizio della gara, perchè erano undici mesi che non gareggiavo, nella seconda me la sono giocata. Avrei sperato di raggiungere Madonna di Campiglio con il pettorale rosso, ci riproverò domani”.

Stefano Gross: “Sicuramente nella seconda manche faceva più caldo, ma io devo pensare a fare il mio. Non sono riuscito a imprimere il ritmo che avevo in allenamento, però vengo da una stagione difficle con un infortunio e tante uscite di pista, ho bisogno mentalmente di portare a casa qualche gara completa, per poi tirare fuori qualcosina in più e tornare nelle posizioni più importanti. Già da Madonna di Campiglio cercherò di fare qualcosa di meglio, mi sento bene fisicamente, devo riuscire a sbloccarmi mentalmente”.

COPPA DEL MONDO SCI ALPINO 2020-2021

Share This