Select Page

I “vecchietti” – si fa per dire – della Coppa del Mondo di sci alpino maschile affilano gli artigli e conquistano lo slalom speciale  di Val d’Isere. A vincere è stato Alexis Pinturault, atleta francese che, sulle nevi di casa, torna a sciare, finalmente, su livelli consoni ai suoi alevati standard. Alle sue spalle, uno scandinavo classe 1983, lo svedese Andre Myhrer.

L’Italia quest’oggi festeggia tra i pali stretti con il trentino Stefano Gross, che agguanta uno splendido terzo posto. Il fassano è salito sul podio e con questo risultato mette alle spalle il lungo periodo di recupero dopo gli infortuni dei mesi scorsi.

Consulta la classifica completa

Stefano Gross, dichiarazione nel dopo gara: “Quando passi una stagione, come la scorsa mia, tra lettini di fisioterapia e mezzi allenamenti non sai più cosa aspettarti in pista. A primavera ho deciso di sottopormi all’operazione al crociato del ginocchio destro per provare a ritornare dov’ero e sembra che sia stata la decisione giusta. Devo ringraziare tantissimo la mia famiglia, la mia ragazza, tutto lo staff e Luca Caselli: tutti mi hanno aiutato tantissimo in questo recupero. Erano un paio di settimane che avevo capito di aver ritrovato la mia sciata – prosegue Gross – e il mio feeling con gli sci. Oggi ho provato a fare del mio meglio. Certo non mi aspettavo il podio, però, con un po’ di fortuna, è andato tutto bene” (fonte FISI).

COPPA DEL MONDO SCI ALPINO 2019-2020