Select Page

Forte del successo della prima edizione, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 300 giornalisti da tutta Italia e la presenza, in qualità di relatori, di grandi nomi del mondo dell’informazione e dell’editoria, Cortina tra le righe torna tra le Dolomiti, dal 13 al 19 luglio, per un nuovo appuntamento dedicato alla formazione professionale e all’approfondimento di alcune delle tematiche di maggiore attualità sul mondo dell’informazione.  

L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra l’Ordine dei Giornalisti del Veneto e Cortina Turismo, si arricchisce in questa edizione di nuovi contenuti per offrire spunti di riflessione e utili strumenti di lavoro.

Particolare attenzione sarà riservata alle tecnologie digitali e alle grandi opportunità che offrono ai giornalisti per informare sempre meglio e con tempestività. Il tutto grazie alla partnership siglata con Google e a una serie di seminari coordinati dal giornalista Carlo Felice Dalla Pasqua.

Aumenta il numero dei giorni di eventi formativi  (tutti gratuiti) che si terranno dal lunedì al sabato, per consentire la partecipazione a giornalisti provenienti da tutta Italia. Altra novità: gli approfondimenti tematici pomeridiani con il ciclo “Comunicare”, con l’obiettivo di fornire approfondimenti su temi specifici: l’economia, la politica, la musica, la cultura. Anche quest’anno sulle tematiche culturali ha confermato la propria collaborazione la Fondazione di Venezia.
 
E ancora, tanti appuntamenti serali e nel weekend aperti al pubblico, insieme ai grandi nomi del giornalismo e dell’editoria, per discutere su come sta cambiando l’informazione e come si può valorizzare il giornalismo di qualità. Accanto ai dibattiti e ai corsi, una ricca programmazione collaterale permetterà di vivere e conoscere il territorio e le sue eccellenze

Altra importante novità di questa seconda edizione sarà costituita da Cortina top Press, un concorso giornalistico internazionale – rivolto a enti e uffici turistici, invitati a candidare articoli o reportage che parlino della loro località – che ha l’obiettivo di avviare una riflessione sull’evoluzione della comunicazione e di fare il punto sul giornalismo turistico in Italia e nel mondo, con una particolare attenzione alla contaminazione con i nuovi media e alle tendenze più innovative di questo settore. Per continuare nella tradizione del sapere e dell’informazione di valore inaugurata a Cortina con i grandi giornalisti del secolo scorso.

Nel corso della settimana sono in programma altri due riconoscimenti collaterali, il Premio speciale Cristallo for Quality, che premierà l’articolo/servizio giornalistico che meglio sa rendere il significato dell’alto di gamma, e il Premio υψός (hypsos)  et sublimen, imperniato sull’estetica del sublime.

«Siamo felici di poter riproporre per il secondo anno l’appuntamento con Cortina tra le righe che, nel 2014, ha dato grandi soddisfazioni in termini di partecipazione e riscontro da parte dei giornalisti  – spiega Gianluca Amadori, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto – La formazione professionale è una grande un’opportunità per i giornalisti che, lontani dalla frenesia del lavoro quotidiano, possono approfondire tematiche di interesse, trovando al tempo stesso momenti di dibattito, confronto e condivisione con i colleghi  Quest’anno abbiamo aumentato il numero degli eventi cercando di migliorare ulteriormente la proposta formativa con l’obiettivo di fornire spunti di riflessione e utili strumenti per contribuire alla crescita di un’informazione che deve essere al passo con i continui e rapidi cambiamenti del settore, e al tempo stesso non rinunciare mai alla qualità».

«Cortina tra le righe è un’occasione di sintesi e confronto non solo per gli “addetti ai lavori”, ma anche per tutte le persone interessate ai temi dell’attualità, dell’informazione. A loro sarà dedicato un intero weekend, nel corso del quale alcuni dei nomi più importanti del giornalismo e dell’editoria dialogheranno sui temi protagonisti dei nostri anni. Sulle tracce dei grandi del passato, come Indro Montanelli e Dino Buzzati, per i quali Cortina era una sorta di “pensatoio” dove far nascere stimoli culturali e di pensiero sempre nuovi» dichiara Stefano Illing, presidente del consorzio di promozione turistica Cortina Turismo.

La frequenza ai corsi di formazione di Cortina tra le righe è gratuita e aperta a tutti i giornalisti italiani iscritti all’Albo professionale e con obbligo di formazione professionale, previa prenotazione tramite la piattaforma S.I.Ge.F. al seguente link https://sigef-odg.lansystems.it. Nel caso di iscrizione a più di tre eventi (numero massimo consentito dalla piattaforma in contemporanea) si può inviare una email all’indirizzo formazione@ordinegiornalisti.veneto.it indicando il proprio nome, cognome, numero tessera professionale, ordine di appartenenza, data e titolo del seminario a cui ci si vuole iscrivere. 

In ogni caso sarà possibile partecipare ai seminari anche iscrivendosi in loco, presentandosi prima dell’ora d’inizio.

Per i giornalisti interessati a partecipare, Cortina Turismo ha messo a disposizione pacchetti di ospitalità, che si aggiungono ad una serie di iniziative e di convenzioni siglate con ristoranti e altri esercizi, a disposizione di tutti i partecipanti. Le offerte sono disponibili online.