Select Page

Il piccolo gipeto Siel, nato a metà maggio in Valsavarenche, non ce l’ha fatta a superare il periodo più difficile dopo la sua nascita.

La sua morte risale probabilmente ad alcuni giorni fa. Forse l’inesperienza dei genitori, una coppia molto giovane, forse il clima con un susseguirsi di precipitazioni e basse temperature, e la difficoltà a procacciare cibo per il piccolo, sono da ricercare tra le cause della morte, ma bisogna anche considerare che in natura solo il 20- 25% dei pulcini diventano adulti. 

La prova della morte del pulcino è stata indiretta: da alcuni giorni infatti i genitori non entravano più nel nido. Siel, così chiamato dagli alunni della scuola elementare di Valsavarenche, era il primo esemplare di gipeto venuto alla luce in natura sulle Alpi Occidentali italiane dal 1913, data dell’ultimo abbattimento avvenuto in Val di Rhêmes.