Select Page

Nel cuore delle Alpi, tra catene montuose imponenti come l’Ortles-Cevedale e il gruppo del Bernina, la Valtellina costituisce un ambiente perfetto per lo sci alpino, ma anche e soprattutto per l’alpinismo, lo sci alpinismo e per un’attività sempre più in crescita: l’escursionismo con le ciaspole.

È anche per questa ragione che Salewa, noto brand di abbigliamento e attrezzatura da montagna, ha aperto i battenti ad un proprio punto vendita a Chiuro, piccolo borgo a pochi km da Sondrio. Il nuovo punto vendita, ubicato in Via Stlevio, 84 rappresenta per l’azienda altoatesina uno step importante nello sviluppo del marchio «ma soprattutto vuole essere un punto d’incontro per i numerosi appassionati di montagna che vivono e crescono in una terra dalla lunga tradizione alpinistica» come ha ricordato Heiner Oberrauch, Presidente del gruppo Oberalp-Salewa, durante l’inaugurazione avvenuta nel pomeriggio di venerdì 18 novembre 2011 (video intervista).

Un punto vendita di grande impatto con un’area espositiva di 385 metri quadri dove l’intera offerta viene valorizzata dall’approccio multisensoriale messo a punto dall’azienda dell’aquila nera. Infatti, la forte innovazione introdotta nei Salewa Store si basa sulla sensorialità come elemento caratterizzante del punto vendita: un ambiente armonioso sotto tutti i profili, dalle luci ai colori, dalla musica ai profumi, dal tatto al gusto, un’esperienza in grado di coinvolgere tutti i sensi. Toccare i materiali o i tessuti dei capi esposti trasforma il punto vendita in un luogo in grado di percepire la storia e la tradizione di Salewa fatta di oltre 75 anni di pura montagna.

All’interno del punto vendita è attiva una sezione “outlet” dedicata ai prodotti Salewa, in cui trovare le migliori occasioni; essendo la Valtellina terra di scialpinisti, non poteva mancare anche un’area espositiva dedicata a uno shop in shop Dynafit. Il marchio del settore scilapinistico in grado di proporre al mercato una soluzione completa: dagli scarponi, agli sci, all’abbigliamento, passando ovviamente per il famoso "attacchino”.

Il vernissage è stato allietato anche dalla presenza di Christoph Hainz, l’alpinista altoatesino che lo stesso Reinhold Messner ha definito come proprio erede. Ad onorare l'inaugurazione del nuovo punto vendita anche la presenza di Camillo della Vedova, Vice presidente del CAI Valtellinese e Presidente della Scuola Alpinismo e Sci Alpinismo della Provincia di Sondrio “Luigi Bombardieri”, del sindaco di Chiuro, Tiziano Maffezzini, di Giuliano Pradella, Assessore alla Protezione Civile della Provincia di Sondrio, e di Erminio Sartorelli, il Presidente Associazione Guide Alpine Italiane.