Select Page

La regione di Zillertal, si trova a circa 40 km ad est di Innsbruck e si estende da Strass im Zillertal fino a Mayrhofen, dove la valle si divide nella valle Tuxertal e le aree Zamser Grund, Stillupgrund e Zillergrund. Famosa per le sue bellissime montagne come le Prealpi del Tux e le Alpi della Zillertal con il loro parco naturale, Zillertal durante i mesi estivi offre una vasta scelta di attività sportive e del tempo libero tra le quali spicca il bagno termale più alto d’Europa a Hintertux, oppure il lama trekking.

Trekking sulle Alpi di Zillertal- foto Andre Schoenherr

Trekking sulle Alpi di Zillertal- foto Andre Schoenherr

Ma è l’inverno la stagione regina a Zillertal Austria, soprattutto da quando gli impianti di risalita di Mayrhofen,  Finkenberg, Tux Lanersbach e Tux Vorderlanersbach si sono uniti e hanno fatto nascere il carosello sciistico Ski Zillertal 3000 formato dal ghiacciaio di Hintertux  e dalle 5 aree sciistiche di Eggalm, Rastkogel, Penken Finkenberg, Penken Mayrhofen e Ahorn. Un comprensorio di 196 km di piste e 65 impianti di risalita divisi in due aree sciistiche: il ghiacciaio di Hintertux (1.500 – 3.250 m s.l.m.), con 60 km di piste di cui 14 km facili – 35 km medie – 11 km difficili servite da 13 impianti di risalita, sul quale d’estate sono disponibili 22 km di piste e fino a 10 impianti di risalita, e l’area sciistica Mayrhofen (Eggalm, Rastkogel, Mayrhofen Penken & Ahorn)(630 – 2.500 m s.l.m.)con 136 km di piste di cui 40 km facili – 63 km medie – 33 km difficili servite da 52 impianti di risalita. Sensibili al rispetto dell’ambiente i promotori del comprensorio sciistico lo hanno dotato di cannoni da neve sui quali vengono utilizzati filtri speciali che garantiscono una migliore qualità della neve artificiale e risparmi nel consumo d’acqua, mentre nell’edificio tecnico presso la stazione a valle dell’Ahornbahn hanno installato un impianto fotovoltaico. Certamente questa attenzione all’ambiente, oltre che la cura dei dettagli, ha fatto si che nel 2017  l’area sciistica Mayrhofen sia stata premiata come vincitrice della categoria “Aree sciistiche a 5 stelle”. 
Si tratta di un comprensorio adatto sia al freerider che all’ un appassionato delle piste chilometriche, sia al tranquillo crocerista che al fanatico dell’adrenalina, al freestyler acrobatico oppure al pigrone da sedia a sdraio, che tra i suoi  highlights vanta anche la “150er Tux”, una delle cabinovie più grandi dell’Austria, che collega Penken Mayrhofen con il Rastkogel a Tux e dove sono a disposizione cinque diversi itinerari sciistici: il cosiddetto giro “XXL” che offre soprattutto piste rosse, di media difficoltà. Il giro “Penken” con piste facili (blu)e che per la stagione invernale  2017/2018 è stato attrezzato con una novità per il mondo dei bambini, il “Pepis Kinderland” al Penkenjoch. Per chi cerca  invece piste difficili, le può trovare lungo il giro “Höhenmeterfresser”, un percorso che chi riesce portarlo a termine potrà vantarsi di aver superato oltre 13.000 metri di altitudine.

Zillertal, sci sul ghiacciaio di Hintertux - foto Thomas Straub

Zillertal, sci sul ghiacciaio di Hintertux – foto Thomas Straub

Chi invece ama l’adrenalina pura, può avventurarsi sulla pista nera “Harakiri”, la pista più ripida dell’Austria, lunga 1 km e con una pendenza massima del 78% . Se invece è la velocità l’obbiettivo, allora ci sono le piste da gara di Penken, Sunjet o Unterberg attrezzate con un sofisticato impianto di cronometraggio. Infine c’è poi il giro “Fun+Action” che, come suggerisce il nome, regala   diverse emozioni che si concludono con una discesa sulla pista “Harakiri”.
 Per le escursioni invernali ci sono anche 68 km di sentieri non completamente battuti, mentre gli amanti del fondo trovano 14 km di anelli classici da Vorderlanersbach a Madseit e 14 Km di percorsi skating a Juns/ Madseit.

Per i nottambuli poi ci sono le piste da slittino, tra le quali la Gerlossteinwand a Hainzenberg che con i suoi  7 km di percorso è la più lunga della zona. 
Però, l’highlight assoluto di quest’area sciistica è il ghiacchiaio di Hintertux. Un ghiacciaio formato dai due ghiacciai del Gefrorene Wand-Kees e del Riepenkees, l’unico in Austria dove è ancora possibile sciare 365 giorni l’anno e dal quale si gode di un  panorama incantevole che spazia dalle Dolomiti fino alle alpi bavaresi dello Zugspitze. Una delle attrazioni più ambite è il giro del ghiacciaio, 72 km di discese, con la sfida del tour in giornata. Già nel 2011 il ghiacciaio di Hintertux è stato premiato dal portale Skiresort.info come “Area sciistica migliore del mondo su ghiacciaio”, su queste nevi, durante l’estate è facile incontrare le squadre di Coppa del mondo di sci alpino che si allenano. 
Naturalmente, si tratta di una zona dotata di numerosi punti di ristoro uniformemente distribuiti. Un mix di accoglienti baite e ristoranti con servizio ai tavoli oppure self service.

Dei 33 ristoranti e rifugi in quota, su tutti spicca la Schneekarhütte sull’Horberg, la stazione in quota della seggiovia Schneekar, dove vengono utilizzati prevalentemente ingredienti biologici e dove si possono gustare prodotti regionali accompagnati da una lista esclusiva di vini e dove servono le Kaiserschmarrn (frittelle dolci) caramellate migliori della Zillertal.  Altrettanto convincente è  l’atmosfera dell’Après-Ski che si vive nelle stazioni in quota delle cabinovie Penkenbahn e Horbergbahn o nei molti bar all’aperto e nella stazione a valle della Horbergbahn dove si trova  lo Yeti Bar che offre ogni giorno un divertente Après-Ski . Di sera, il divertimento continua nella località di Mayrhofen dove sono molti quelli che si danno appuntamento per festeggiare in compagnia. 
La località è facilmente raggiungibile anche con i mezzi di trasporto pubblici che, grazie ad un ampia rete di skibus gratuiti consente di trascorrere una vacanza invernale car-free sia a Mayrhofen che nella regione turistica di Hippach, mentre  Finkenberg, Landersbach e Vorderlanersbach sono servite da autobus di linea. 
Anche la linea ferroviaria Zillertalbahn,  che opera con corse ogni trenta minuti da Jenbach im Inntal a Ramsau-Hippach e Mayrhofen, contribuisce a facilitare la mobilità locale.

WEB:

foto credits: Zillertal piste da sci – foto Simon Hausberger

 


Sponsored by Herno

n.1 – Herno – bomber con cappuccio realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca e arricchito da bande bicolori in maglia e lurex sulle braccia e polsi e fondo in maglia elastica.

n.1 – Herno - bomber con cappuccio realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca e arricchito da bande bicolori in maglia e lurex sulle braccia e polsi e fondo in maglia elastica.

n.1 – Herno – bomber con cappuccio realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca e arricchito da bande bicolori in maglia e lurex sulle braccia e polsi e fondo in maglia elastica.

 

n.37 – Herno – bomber realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca con polsi, collo e fondo in maglia elastica a colore a contrasto.

n.37 – Herno - bomber realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca con polsi, collo e fondo in maglia elastica a colore a contrasto.

n.37 – Herno – bomber realizzato in nylon ultralight 80gr imbottito in piuma d’oca con polsi, collo e fondo in maglia elastica a colore a contrasto.

Per info ai lettori: www.herno.it – tel. 0322-77091