Select Page

Medicina di montagna

DiscoveryAlps medicina di montagna vi propone molte utili informazioni, a cura della dottoressa Oriana Pecchio, per vivere meglio la montagna. Come affrontare la quota, il freddo intenso, il sole e il vento; come vestirsi, cosa mangiare


Medicina di montagna: appuntamento a Courmayeur

Medicina di montagna: appuntamento a Courmayeur

All’hotel Pavillon di Courmayeur, il 9 e 10 settembre 2010, si svolge il seminario internazionale transfrontaliero “Du piolet à internet. Applicazioni transfrontaliere di telemedicina in montagna”, organizzato da Regione Valle d’Aosta, Fondazione Montagna Sicura, Azienda Ausl Valle d’Aosta e Fondazione Courmayeur e patrocinato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna

Medicina: 600mila over 65 praticano attività sportive sulle Alpi

Medicina: 600mila over 65 praticano attività sportive sulle Alpi

L’attività fisica continuativa è un bene per mantenere la salute psico – fisica degli individui e serve ad allungare la vita, ma rimangono da studiare con cura sia le relazioni tra quote elevate e durata della vita sia le precauzioni da adottare affinché l’attività fisica sia di benefica e non dannosa

Il progetto “Résamont”, abbreviazione di “Réseau transfrontalier de medecine de montagne” è una rete realizzata tra l’Azienda Usl valdostana e gli “Hôpitaux du Pays du Mont Blanc”, in collaborazione con ENSA (Ecole Nationale de Ski et de l’Alpinisme) di Chamonix, IFREMMONT (Institut de Formation et de Recherche en Médecine de montagne) e la Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur

La Medicina di Montagna al Trento Film Festival

La Medicina di Montagna al Trento Film Festival

Si conferma al Trento Filmfestival l’appuntamento con la Medicina di Montagna. Come ormai da tre anni, nel giorno di apertura della manifestazione, si rinnova l’incontro con chi si occupa di salute in montagna

Nasce a Bolzano il primo “Istituto per la Medicina d’Emergenza in Montagna”

Nasce a Bolzano il primo “Istituto per la Medicina d’Emergenza in Montagna”

Come spiega Hermann Brugger, professore associato dell’Università di Innsbruck e neo direttore dell’Istituto: «Intento primario di questa nuova struttura permanente è la ricerca scientifica in materia di emergenza alpina con lo scopo di migliorare il più possibile gli interventi d’emergenza in zone montane ed aree remote in generale". L’Accademia Europea di Bolzano (EURAC) è una istituzione che mira alla formazione ed alla ricerca scientifica postuniversitaria, è suddivisa tra 12 istituti di ricerca, e annovera circa 250 collaboratori

Ricordo di Charles Houston, medico e alpinista

Ricordo di Charles Houston, medico e alpinista

Charles Houston medico e alpinista è scomparso lo scorso 27 settembre all’età di 96 anni. Nato a New York nel 1913, fin dall’infanzia frequentò le montagne e a soli 12 anni con la famiglia visitò le Alpi

Medicina di montagna: il convegno di Viterbo

Medicina di montagna: il convegno di Viterbo

Di globuli rossi e sonno in alta quota si è parlato la scorsa settimana a Viterbo nel convegno della Società Italiana di Medicina di Montagna. Più di 130 tra medici e infermieri hanno partecipato all’evento organizzato dal medico e alpinista viterbese Giovan Battista Laurenti

A Rovereto il 3° Convegno internazionale Mountain, Sport & Health

A Rovereto il 3° Convegno internazionale Mountain, Sport & Health

Si terrà al Mart di Rovereto, dal 12 al 14 novembre 2009, la terza edizione del Convegno Internazionale Mountain Sport & Health, promosso dal CeBiSM (Centro interuniversitario di ricerca in Bioingegneria e Scienze motorie del Polo di Rovereto dell’Università di Trento) in collaborazione con l'Univeristà di Brescia, l'Università di Udine e l'Università di Verona.

Il punto sull’ipotermia accidentale è stato fatto venerdì 25 settembre al 2° simposio internazionale organizzato a Zermatt da Beat Walpoth, Hermann Brugger, Giuseppe Faggian, Marie Meyer e Bruno Yelk, con l’apporto della commissione medica della Cisa – Ikar. Particolarmente toccante è stato l’intervento di Anna Bagenholm, radiologa, sopravvissuta dieci anni fa al caso di ipotermia più profonda che si conosca, 13,7 °C. Anna Bagenholm fu vittima di una caduta mentre sciava nel distretto di Tromso, in Norvegia

Medicina di montagna: un convegno a Viterbo

Medicina di montagna: un convegno a Viterbo

La medicina di montagna si ritrova a Viterbo, Hotel Salus e delle Terme, il 23 e 24 ottobre, per il convegno “Progressi in medicina di montagna”, organizzato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna con il supporto del Cai di Viterbo, del Comune e dell’Ordine dei Medici di Viterbo e il sostegno della commissione medica del Cai.

A Cervinia Paolo Cerretelli, presidente onorario della Società Italiana di Medicina di Montagna, festeggia i 50 anni di ricerca in alta quota con la commemorazione della spedizione Monzino al Kanjut Sar (7760 m).

A Trento, Momenti di medicina di montagna

A Trento, Momenti di medicina di montagna

L'apertura del Film Festival di Trento è stata dedicata alla medicina di montagna, grazie ad un convegno organizzato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna. Nel corso della giornata sono stati affrontati numerosi argomenti: dall'esposizione ai raggi UV alla protezione con creme solari; dalle fasi della marcia ai test per diagnosticare l'edema celebrale da alta quota. Nel pomeriggio spazio alla corretta alimentazione in quota ed all'uso degli integratori

Momenti di medicina di montagna: un convegno a Trento

Momenti di medicina di montagna: un convegno a Trento

Gli integratori alimentari negli sport di montagna sono utili, inutili o addirittura dannosi? Alcune di essi sono compresi tra le sostanze dopanti? Se ne parlerà in una tavola rotonda il 25 aprile a Trento, nel corso del Convegno “Momenti di medicina di montagna”, organizzato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna, nella sala conferenze della Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. Al dibattito parteciperanno  alpinisti, nutrizionisti e specialisti in medicina di montagna