Select Page

Classifica completa con statistiche atleti

Innerhofer e Paris sul podio a Lake Louise

Anche Christof Innerhofer e Dominik Paris lasciano il segno in un sabato straordinario per lo sci alpino italiano. Dopo la vittoria di Federica Brignone nel gigante femminile di Killington, i due azzurri salgono rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio nella discesa di Lake Louise, la prima della stagione, arrendendosi soltanto all’austriaco Max Franz.

Dominik Paris

Entrambi, del resto, l’avevano promesso. “So che valgo più dell’unico podio dell’anno scorso”, aveva detto alla vigilia Innerhofer. Alla prima gara della sua stagione l’ha già dimostrato e, anzi, c’è quasi un pizzico di rammarico: partito col pettorale numero 2, è stato davanti a Franz per oltre metà gara, poi un piccolo errore gli ha fatto perdere quei due-tre decimi che l’hanno portato dietro all’austriaco. Ma il primo podio a Lake Louise (il sedicesimo in carriera) e il ritorno nella top 3 in discesa quattro anni e otto mesi dopo il secondo posto di Lenzerheide, possono bastare per farlo sorridere.

Si era capito subito, d’altronde, che con quei tempi (1’46″18 Franz e 1’46″46 Innerhofer) si poteva pensare in grande. E infatti, uno ad uno, nessuno si è più avvicinato, non il campione olimpico Aksel Lund Svindal, condizionato dall’infortunio alla mano sinistra, non Jansrud, finito a oltre un secondo da Christof. L’unico ad impensierire i primi due, almeno nella prima parte della discesa, è stato Dominik Paris (alla pari di Franz al primo intermedio), e alla fine ha potuto gioire comunque per un gran terzo posto (23esimo podio in carriera), tirando un sospiro di sollievo prima quando Beat Feuz, scatenato in prova, non è riuscito a superarlo, e poi quando l’austriaco Kriechmayr è finito dietro di appena tre centesimi.

Le interviste del dopo gara

  • Christof Innerhofer: “Ero molto concentrato sulla gara, avevo un buon numero di partenza. Ho sciato bene e avevo un buon feeling. Quando ho tagliato il traguardo ho visto che avevo un piccolo ritardo, ma ero comunque soddisfatto perché mi sembrava di aver fatto una buona gara e così è stato”.
  • Dominik Paris: “Sono partito molto bene, ho provato a spingere molto perché avevo trovato buona confidenza con la pista durante gli allenamenti. Ho provato a cercare il limite, c’era un po’ di vento in pista e non si capiva da dove arrivasse. Sono contentissimo di cominciare la stagione così. Vediamo domani in superG cosa riuscirò a fare”.

Christof Innerhofer

Gardenissima 2018

Fuori dai primi quindici ma in zona punti Peter Fill, che sta ritrovando pian piano la migliore condizione ed è arrivato 23°, poco più distante Emanuele Buzzi (26°), lontani Matteo Marsaglia (45°), Werner Heel (55°) e Mattia Casse (61°). Domenica 25 novembre si torna in pista, sempre a Lake Louise, per il superG (ore 20, diretta tv Raisport ed Eurosport1). Con due sole gare finora disputate (l’altra è lo slalom di Levi), in testa alla classifica generale ci sono Marcel Hirscher e Max Franz a quota 100 punti, seguono Innerhofer e Kristoffersen a 80, mentre Paris è in compagnia di Myhrer a 60.

Ordine d’arrivo DH maschile Cdm Lake Louise (Can):

  1. FRANZ Max 1989 AUT 1.46.18
  2. INNERHOFER Christof 1984 ITA 1.46.46 +0.28
  3. PARIS Dominik 1989 ITA 1.46.72 +0.54

Coppa del Mondo di Sci Alpino