Select Page

Alla confluenza di quattro valli alpine, Gstaad a prima vista è un paese tradizionale, mantenuto intatto grazie a un'attenta gestione urbanistica, in realtà è un luogo incredibile, dove vivono 7.500 persone e circa 7.500 mucche, dove le fattorie producono latte e formaggi d'alpeggio ma gli chalet costano 30.000 franchi al metro quadrato e una suite arriva a costare 21.000 franchi a notte.

Veduta estiva della valle GstaadVeduta estiva della valle Gstaad

A Gstaad anche il tabaccaio è un negozio di lusso e al supermercato le bottiglie di vino hanno un prezzo medio di 200 franchi. Una dicotomia suggestiva inserita in un fondale grandioso fatto di foreste e prati nella riserva naturale del Lago di Lauenen. Situata nella Svizzera sudoccidentale, alla frontiera linguistica tra tedesco e francese, Gstaad è il più bel paradiso invernale dell'Oberland Bernese.

Gstaad Mountain Rides è la struttura dedicata allo sci, allo snowboarding ed al semplice divertimento e che permette di raggiungere Glacier 3000. 250 kilometri di piste, 62 impianti di risalita, varie piste per slitta, snow parks e spettacolari sentieri pedestri sono a disposizione dei turisti, oltre a rifugi rustici, terrazze soleggiate e snow bars alla moda, distribuiti nei tre comprensori sciistici: Wispile, Eggli e Wasserngrat, che la collegano alle altre stazioni della valle di Gsteig: Saanenmöser, Lauenen, Zweisimmen, Reusch, Rougemont, Schönried e Château-d’Oex nella vicina regione del Pays d’Enhaut, tramite i treni della ferrovia Montreux Oberland e da un servizio di autobus. Naturalmente, oltre alle proposte sciistiche, il comprensorio offre numerose altre attività: pattinaggio sul ghiaccio, slitta, scalata di ghiaccio, escursionismo, curling, passeggiate in carrozza, mongolfiera, snowgolf.

Riguardo agli sport estivi, lo stesso comprensorio Gstaad Mountain Rides, grazie ai suoi 300 kilometri di sentieri, è sinonimo di passeggiate, bicicletta, escursionismo ma non solo, perchè Swiss Adventure mette a disposizione dei turisti esperienze in parapendio, scalate,  jeep safari, canyoning, river rafting e altro. Nove teleferiche portano sulle vette e i molti ristoranti e terrazze soleggiate invitano al riposo e al relax.

Camminare in famiglia sulle montagne di Gstaad

Anche gli adolescenti trovano qui programmi particolari. TELAP -Ecological Leadership Action Program, offre a giovani esploratori dai 14 ai 18 anni una entusiasmante prospettiva naturalistica. Le attività sportive comprendono arrampicate, escursioni sui ghiacciai, mountain biking, discesa dei torrenti con e senza gommone, kayak, e vela. Il tutto in questo magnifico scenario delle Alpi Svizzere. La crescita personale ed il benessere fisiologico sono stimolate dallo studio dell’ambiente, dagli esercizi di sopravvivenza nei boschi, da laboratori multimediali, e dall’eccitante quarta settimana di progetto ecosostenibile nel Parco Nazionale degli Alti Tatra.

Divertimento invernale sulle nevi di Gstaad

Per gli amanti del golf invece, Saanenmöser a 1.400 m. è il luogo ideale, un percorso di 18 buche aperto dal 13 maggio al 31 ottobre a circa 15 minuti da Gstaad, lontano dal traffico e dal rumore, in un'area protetta e paludosa di importanza nazionale. Il percorso, allestito tra il 1960 e il 1961 e attentamente integrato nel paesaggio alpino dell'Oberland Bernese, offre ai suoi utenti un driving range spettacolare ed unico, 45 knock-offs, parzialmente indoor e i putting e pitching green come pure il training bunker sono pubblici ed accessibili a chiunque lo desideri. Nella club house poi, in un un'atmosfera sportiva e famigliare creata dai soci del club, si trovano specialità culinarie preparate dal grande Chef Robert Speth del Ristorante Chesery a Gstaad.  

Panorama serale invernale di Gstaad

A proposito di cucina, a Gstaad la scelta è fra oltre 100 ristoranti, che spaziano dalla più calorosa taverna per una raclette, al ristorante gastronomico. La rinomata guida dei ristoranti Gault & Millau ha recentemente insignito ben 14 Chef della regione. Dal canto loro gli alpeggi sono in grado di proporre varie strutture di accoglienza. Anche per quanto riguarda le cure di bellezza ed il wellness, Gstaad propone una ricchissima scelta.

Gstaad può anche essere definita, senza tema di smentita, la ‘Capitale alpina dei Top Events’, il suo elenco è quantomeno straordinario, cominciando da gennaio con il Festival internazionale delle mongolfiere a Château-d'Oex, un raduno di mongolfiere con 90 palloni ad aria calda di tutte le forme e colori, il più grande delle Alpi. In primavera, tra febbraio e marzo è possibile assistere al Sommets musicaux di Gstaad, un festival intimistico di musica classica. A luglio, con il FIVB Beach Volleyball World Tour – 1to1 energy Grand Slam Gstaad e possibile apprezzare il beach-volley nel cuore di questo panorama montano. Sempre a luglio il Torneo Internazionale di Tennis ATP 250 “Crédit Agricole Suisse Open Gstaadsi riunisce i migliori giocatori della classifica, più volte anche il campione Roger Federer vi ha partecipato. Il Davidoff Saveurs Gstaad è invece il festival dei sapori autentici prodotti nelle cucine, nelle cantine e negli «humidor» e si svolge a luglio. Mentre, il Suufsunntig denominato anche “domenica della ricotta”, è una festa alpina tradizionale tra luglio e agosto che si svolge in diversi alpeggi della regione, con al centro, l'elezione della mucca più bella. Da luglio a settembre poi si svolge il Menuhin Festival Gstaad, festival estivo di musica, in omaggio al grande violinista e direttore d’orchestra. Ad agosto il Hublot Polo Gold Cup Gstaad è un incontro durante il quale, squadre internazionali si affrontano, cavalcando focosi purosangue arabi per aggiudicarsi la vittoria e la relativa coppa. Infine a settembre il Country Night Gstaad è un grande appuntamento di musica country con un vasto repertorio musicale.

Concludendo, non bisogna dimenticare che parte  integrante di Gstaad e della sua lunga tradizione sono le Scuole Internazionali, la gemma dell’Oberland Bernese è molto rinomata anche per le Scuole ed i Campus internazionali che occupano un posto notevole nella vita quotidiana del Saanenland. I collegi di questa vallata vantano una lunga tradizione e una prestigiosa reputazione. Migliaia di studenti, famiglie e docenti ne sono diventati gli ambasciatori nel mondo. Il collegio Le Rosey, fondato nel 1880, è ritenuto l’istituto più prestigioso della Svizzera." Philippe Gudin, Direttore del collegio, è considerato un vero e proprio idealista in materia di educazione di bambini ed adolescenti. Ogni anno, dal 1916, Le Rosey lascia il campus principale sulle sponde del LagoLago Lemano per trasferirsi a Gstaad, sua sede invernale.

Herno, Collezione bambina Winter 2014-2015
Herno Kids – L'iconica cappa in piuma ultralight si presenta nella versione bimba in nylon stampato microtweed reversibile – l'altro lato è a tinta unita. Maniche lunghe, collo a cratere e chiusura a bottoni.

 

 

 

 

Herno collezione Kids Winter 2014-2015

 

Herno, Collezione bambino Winter 2014-2015
Herno Kids – Il grintoso bomber da bambino in piuma ultralight è realizzato in nylon con dettagli come press button, macrozip e interno cappuccio a colore a contrasto.

 

 

 

 

 


Le tappe precedenti del viaggio di Herno sulle Alpi: