Select Page

Veysonnaz è un piccolo villaggio a 13 chilometri da Sion, la città capoluogo del cantone Vallese, sulla quale domina dai suoi 1200 m di altitudine e da dove è possibile godere di una bella vista, sia sulla Valle del Rodano e delle Alpi Bernesi, che ad ovest sulla valle di Martigny. Di fronte invece, ci sono la catena delle Alpi del Vallese con il ghiacciaio della Plaine Morte.

Durante la stagione invernale, Veysonnaz fa parte del comprensorio sciistico delle «Quatre Vallées», i 6 villaggi del Vallese francofono che si sono consorziati in uno dei maggiori comprensori sciistici ed escursionistici della Svizzera. Un territorio che si estende da Veysonnaz, Lei Collons / Thyon 2000 fino a Verbier e La Tzoumaz passando per Nendaz.

Il comprensorio dispone di 412 km di piste che si snodano tra ghiacciai, canalini nella roccia e boschi e di 95 impianti di risalita per sciatori di tutti i livelli. Tra queste montagne, il Monte Fort è il punto più alto con i suoi 3330 metri, ed è accessibile con la funivia da Haute Nendaz (Siviez) o da Verbier; da entrambe le località si arriva al Col des Gentianes a 2950 m, poi con una funivia si raggiunge la vetta ed il ghiacciaio; da lì si scende con una nera e si può arrivare fino a 1500 metri di Verbier.

I pendii mitici sono le discese di Mont Gelé, le Gentianes e le gobbe di Tortin. Anche la pista Les Attelas è molto bella ma non difficile e scende fino a  Verbier per 10 km. Infine, la “Piste de l’Ours”, sul versante di Veysonnaz, è certamente la più tecnica ed è stata più volte una delle tappe della Coppa del Mondo. Per gli sciatori di media abilità invece, si trovano piste adatte nell’area di Ethérolla e di La Chaux.

Veysonnaz, area sciistica

Veysonnaz, area sciistica

Per lo sci d’alpinismo Verbier è il punto di partenza o una tappa della “Haute Route” che collega Zermatt a Saas Fee. Inoltre Verbier è considerata la capitale europea del freestyle e dello sci estremo grazie a manifestazioni come l’O’ Neill Xtreme di marzo e la 24 ore di freeride.

Naturalmente, ci sono anche scuole di sport invernali per bambini e per adulti, come pure numerose altre proposte invernali dedicate ai non sciatori.

Veysonnaz combina un’infrastruttura turistica moderna con un ambiente rurale intatto e autentiche tradizioni relative all’economia montana e alpestre. La transumanza delle vacche in giugno e i combattimenti delle stesse (senza spargimento di sangue), effettuati tra l’assai combattiva razza alpina Hérens, sono usanze più che mai vive. Tra le esperienza da non perdere, le eccellenti specialità culinarie vallesane, tra le quali la fonduta, i Jägerrösti, ossia rösti del cacciatore con patate arrostite in padella, maccheroni delle Alpi, gratin, crostini al formaggio, che vengono serviti in un rifugio alpino trasformato in ristorante di montagna. Un locale, che si distingue, oltre che per la fantastica vista sulle Alpi, anche perché, su richiesta, sia d’estate che d’inverno, è possibile servirsi dell’idromassaggio all’aperto, o affittare il locale per eventi privati.

Veysonnaz, veduta estiva

Veysonnaz, veduta estiva

In estate invece, l’area di Veysonnaz comprende circa 300 chilometri di sentieri, che si snodano in mezzo ad una natura intatta e protetta, poiché la flora, la fauna e i pascoli di questa zona sono tutelati. Oltre che ideale per gli escursioni è anche un punto di partenza per camminate impegnative in alta montagna. Tra le escursioni più suggestive ci sono quelle che si effettuano lungo il canale (bisse) di Vex, un tradizionale canale d’irrigazione, tipico del Vallese, realizzato nel XV secolo, che adesso è stato restaurato con grande impiego di mezzi e sviluppato su un percorso di 12 chilometri. Questi canali testimoniano la preoccupazione degli abitanti del luogo in materia di gestione dell’acqua e offrono, ancora oggi, un ambiente ideale per escursioni su un terreno relativamente piatto ma allietato da fantastiche vedute panoramiche.

Per i bambini da 4 a 8 anni nel «Club des Oursons» vengono organizzati tutti i giorni dei programmi di animazione. I più grandicelli invece si ritrovano al «Club Sun&Fun».

Ci sono poi i pendii del Thyon, sopra Veysonnaz, dove in inverno si combatte accanitamente per la Coppa del mondo, in estate gli stessi pendii si trasformano in una splendida area per estese escursioni a piedi e in bike, la Mayens de l’Ours. Molto più in basso occhieggia la valle del Rodano.

Tra gli Highlights di Veysonnaz non può mancare una visita culturale a Sion, ma non solo, il capoluogo del Vallese offre anche una giornata di shopping o una serata gastronomica. Ci sono poi le Piramidi di Euseigne, un villaggio situato tra la Valle d’Hérens e la Valle d’Hérémence che si distingue per le curiose formazioni minerali, dovute all’erosione naturale della morena, visibili da lontano, o la diga della Grande Dixence in Valle di Hérémence, che con i suoi 285 metri di altezza è la diga di sbarramento più alta del mondo. La diga è visitabile all’interno da metà giugno fino a fine settembre. C’è poi il Disc-golf, una versione divertente del golf, il cui obiettivo è centrare, con il minor numero di lanci possibile, dei cesti metallici con una serie di frisbee.

Tra le manifestazioni top di Veysonnaz spiccano a fine giugno/inizio di luglio, la transumanza e il combattimento delle vacche del Vallese di razza Hérens, che si affrontano per il titolo di «regina». In agosto, il Grand Raid Cristalp, considerata la maratona di MTB più lunga e più impegnativa del mondo; essa collega Verbier a Grimentz , 131 km con un dislivello di 4600 metri passando per Veysonnaz, Hérémence ed Evolène.

___________________________________________________________________________________________________________________________________
HERNO DONNA – L’esclusiva espressione dell’abilità manufatturiera su un capo contemporaneo come il piumino è la lavorazione jaquard: orientaleggianti gigli su fondo grafite si susseguono sulla giacca con collo a cratere e chiusa da maxi zip oro.

Herno donna, il piumino con lavorazione jaquard

Herno donna, il piumino con lavorazione jaquard

HERNO UOMO – Cappotto in piuma dalla linea sciancrata. Il nylon è lavorato a  jaquard in  fantasia spigata black and white.

Herno uomo, il cappotto in piuma dalla linea sciancrata

Herno uomo, il cappotto in piuma dalla linea sciancrata


Le tappe precedenti del viaggio di Herno sulle Alpi: