Select Page

Il paese di San Candido (Innichen), nei libri di Storia fu menzionato per la prima volta nel 769. Situato a sud delle Dolomiti di Sesto e del Parco naturale delle Tre Cime di Lavaredo a 1.175 m sul livello del mare, il villaggio è considerato il centro commerciale dell’ Alta Pusteria. Nella sua area pedonale, fra stradine animate e colorate da negozi e da boutique, offre davvero infinite possibilità per lo shopping. Ci torviamo in Alto Adige, vicini al confine con l’Austria.

Per gli amanti della cultura, la località mette a disposizione il museo Dolomythos che unisce, in un viaggio rigenerante, paesaggi ricchi di contrasti e immersi nel maestoso scenario delle Dolomiti Patrimonio Mondiale – UNESCO, cultura, tradizioni e lo stile di vita di questi luoghi. Ci sono poi, la chiesa in stile romanico dedicata a S. Michele, ristrutturata nel 1735 in stile barocco, ed il Museo della Colleggiata di San Candido che comprende anche un archivio e una biblioteca, considerati tra i più belli delle Alpi orientali, e che, insieme al cimitero dei soldati Burg dove sono sepolti molti caduti sul fronte bellico delle Dolomiti durante la Prima Guerra Mondiale, fanno parte di quei siti speciali che aiutano ad elevare lo spirito. Un altro spazio che arricchisce la meravigliosa zona ricreativa attorno a San Candido, oltre al nuovo sentiero da percorrere a piedi nudi, è il Parco Naturale Tre Cime di Lavaredo, unitamente ai bagni Wildbad, dove si trovano 5 sorgenti termali note sin dall’antichità, sorgenti che fecero diventare la località altoatesina un rinomato centro termale dell’Ottocento.

Skicross a San Candido Alta Pusteria

Skicross a San Candido Alta Pusteria

Ma non solo, a San Candido sono diversi gli Highlight e le attrazioni, tra queste il Monte avventura Baranci, un luogo particolarmente adatto alle famiglie, dove è presente un Fun-Bob, la prima pista per slittino estivo d’Italia e dove c’è anche un percorso d’arrampicata per bambini e una piccola pista per il Tubing. Altro punto d’interesse per chi desidera rilassarsi con la famiglia è certamente il Parco Acquafun, un autentico mondo avventura dotato di una piscina con vasca separata per bambini, una fontana d’acqua, uno scivolo, un idromassaggio, oltre al mondo delle saune e a un prato per prendere il sole.

Per chi ama pedalare invece, da San Candido è possibile, utilizzando il percorso ciclabile, visitare Versciaco e la sua chiesa parrocchiale intitolata a S. Maddalena, inaugurata nel 1479, un vero gioiello del periodo gotico. Non solo la chiesa merita una visita, ma anche la collina su cui fu eretta, e dove ci sono molteplici possibilità di escursioni. Proseguendo sulla Pusterbike si incontra un altro villaggio degno di nota, Prato alla Drava a 1.160 m s.l.m., la sua chiesa, dedicata a S. Nicolò non si trova, come spesso accade, nel centro del paese, ma in cima ad una collina panoramica, raggiungibile grazie ad una ripida via crucis. Il Monte Elmo, che sovrasta entrambi i villaggi, offre diversissime possibilità per escursioni e in inverno si trasforma in un’apprezzata area sciistica dove, ciaspolare oppure sciare. Continuando, si attraversa il confine italo-austriaco e si raggiunge Sillian. Lungo questo tragitto che alla fine arriva fino a Lienz, si passa così vicino alla fabbrica di biscotti della Loacker di Heinfels, che si può addirittura entrare a visitarla visto che dispone di un accesso diretto dalla ciclabile! Raggiunti Strassen e Abfaltersbach, la valle si restringe e il percorso prosegue sulla sponda meridionale del fiume Drava, in discesa, verso Lienz. Poco prima di raggiungere la città si passa anche accanto al parco avventura di Galitzenklamm. A Lienz invece, si può visitare il centro storico e la sua Stadtplatz, chiusa al traffico, con negozi di ogni genere, bar, gelaterie e ristoranti.

Un altro punto di forza di San Candido e dell’ Alta Pusteria sono i rifugi e i ristori, situati in ambienti rustici e confortevoli, sono vere mete di escursioni sugli alpeggi, sia come sosta di ristoro durante un tour più lungo, che come alloggio per la notte durante esplorazioni di più giorni sulle Dolomiti. La sosta in un rifugio può rappresentare un’esperienza indimenticabile, arricchita da una merenda pomeridiana a base di speck, formaggio e pane duro di segale, oppure Kaiserschmarren, una specie di pancake con mirtilli, se non addirittura gnocchi e ravioli. Una vera bontà.

Estate a San Candido Alta Pusteria

Estate a San Candido Alta Pusteria

Ritornando in paese poi, dopo giornate di intensa vita sportiva o lunghe passeggiate è d’obbligo fare una sosta nelle belle e tradizionali baite che il turismo ha trasformato in gradevoli ristoranti, bar, pub, pasticcerie e altro ancora. Nel centro di San Candido ma non solo, è estremamente facile lasciarsi allettare dalle prelibatezze dei suoi ristoranti dove si trovano sia gustosi piatti tradizionali che menù internazionali, classiche pizze nelle pizzerie che fantastici pasticcini fatti in casa nei caffè e nelle pasticcerie. I più festaioli infine possono terminare le giornate con ottimi cocktail nei pub di questo magico angolo di Alto Adige.

Con un nome così, San Candido, non poteva certo non avere nella stagione fatta di candida neve e splendido sole uno dei suoi periodi più ricchi di emozioni! Solitamente la stagione invernale comincia con il Mercatino di Natale che si svolge ogni anno da fine novembre a inizio gennaio, e dove, l’amore per il dettaglio e per la tradizione sono elementi imprescindibili di tutta la manifestazione. La tradizionale antica invece la si può ritrovare durante la festa di San Nicolò, quando un corteo di circa 400 diavoli attraversa tutto il paese di San Candido e passando per il viale San Giovanni raggiunge il centro del paese dove San Nicolò distribuisce piccoli doni ai bambini.

Altri ‘momenti magici’ li si possono vivere in occasione del Dolomiti Balloonfestival, quando il cielo si colora delle vivaci tonalità delle mongolfiere, oppure a gennaio, nell’ambito del Festival di Sculture di Neve, quando il villaggio diventa candido di nome e di fatto e nelle sue vie si possono ammirare grandi e artistiche sculture di neve e di ghiaccio. Una vera delizia per il palato invece è la festa del paese quando, una fetta di strudel in Piazza San Michele ed una passeggiata lungo la zona pedonale diventano assolutamente imperdibili.

Per gli appassionati dello sci e degli sport della neve invece, San Candido mette a disposizione un comprensorio sciistico fatto di 90 km di piste di cui oltre 50 km dedicate allo sci alpino e distribuite tra il Monte Baranci e il Monte Elmo, oltre a 70 km di sentieri escursionistici e 200 km di piste per il fondo, tutte perfettamente battute e curate, nel cuore delle Dolomiti di Sesto; il comprensorio fa parte del grande carosello Dolomiti Superski. La zona più adatta per i principianti e per tutti coloro che vogliono cominciare a sciare sono certamente gli impianti nella soleggiata Val di Braies, e quelli nello Skicenter Rienza di Dobbiaco e Waldheim/Sesto. Ulteriori Highlight durante le vacanze invernali si trovano sul monte avventura Baranci, ideale per le famiglie, dove c’è la pista più ripida d’Italia e la famiglia di pupazzi di neve più grande dell’Alto Adige. Il “Giro delle Cime“ invece, rappresenta una vera “chicca” e conduce negli angoli più belli di questo territorio.

Coloro che desiderano passeggiare con le ciaspole nello scenario innevato delle Dolomiti, trovano molte opportunità intorno San Candido, ove si snodano innumerevoli sentieri adatti per tranquille gite da percorrere in assoluto relax, immersi nel silenzio della natura invernale. I percorsi partono direttamente dal paese, ma naturalmente, per scoprire il lato più bello dell’inverno, è consigliabile farsi accompagnare da esperte guide, consiglio che va esteso anche a chi desidera praticare lo sci alpinismo, così da poter salire nel solitario e innevato paesaggio alpino e godere della tranquillità lontani dalla confusione e dal frastuono in assoluta sicurezza , per poi essere premiati delle fatiche con un meravigliose discese mozzafiato nella neve fresca.

E la sera? Si festeggia nelle baite, mentre candidi fiocchi di neve cadono silenziosamente all’esterno.

Consorzio Turistico Alta Pusteria
Via Dolomiti 29
I-39034 Dobbiaco
Tel. 0039 0474 913156
Fax 0039 0474 914361
www.altapusteria.info


Le tappe precedenti del viaggio di Herno sulle Alpi: