Select Page

Luca Moretti, atleta della squadra nazionale italiana di sci, taglia il traguardo in vantaggio di mezza porta ma Alessandro Benetton, il compagno di Deborah Compagnoni, schiaccia per primo il pulsante decretando la vittoria della “Squadra Rossa”, capitanata dallo slalomista Giorgio Rocca, con l’ex azzurra di sci Daniela Zini, il pilota di rally Gigi Galli, l’ex campione di ciclismo Gianni Motta, l’assessore al Turismo della Regione Lombardia Massimo Zanello e altri otto giovani atleti qualificatisi nella gara a squadre della mattina.



E’ in questo modo che si è concluso il 3° Memorial Barbara Compagnoni, organizzato a S. Caterina Valfurva da Deborah Compagnoni, presidente dell’associazione “Sciare per la vita” e dall’ex discesista Pietro Vitalini, in commemorazione della cugina Barbara, prematuramente scomparsa per una Leucemia fulminante.



L’evento è servito per raccogliere fondi da destinare ai progetti dell’associazione in collaborazione con l’AIL (Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma), che quest’anno riguardano l’assistenza domiciliare pediatrica. Sconfitta la squadra capitanata da Kristian Ghedina, con il campione di skeleton Stefano Maldifassi, la gigantista della squadra nazionale femminile Claudia Morandini, il giovane atleta valtellinese della squadra “C” Giovanni Bradanini, il pilota di F1 Giancarlo Fisichella, l’ex campione italiano di slalom degli anni ‘70 Giuseppe Compagnoni, l’onorevole Gianantonio Arnoldi.



Nonostante il freddo pungente è stata molta la gente che ha preso parte all’evento. Il successo delle scorse edizioni ha spinto gli organizzatori a riproporre anche la formula della “gara a squadre non competitiva” che ha visto, in mattinata, 16 atleti, ex atleti e Vip gareggiare su un gigante, guidando ognuno una squadra formata da 12/14 sciatori di vari livelli ed età. I migliori 16 tempi (capitani a parte) hanno poi avuto la possibilità di partecipare al parallelo a staffetta della sera, dove si sono aggiunti gli altri campioni dello sci.



Presente alla manifestazione anche Guido Vaini, coordinatore di Viviparchi, che ha donato all’associazione mille card da distribuire ai bambini, a fronte di un’offerta da destinare a “Sciare per la vita”, per agevolazioni e gratuità in molte località sciistiche convenzionate, nei parchi giochi invernali ed estivi e in molte altre attività dedicate ai giovanissimi.