Select Page

Un pezzo importantissimo della montagna bellunese compie novant’anni. Si tratta della sua ferrovia nella tratta Ponte nelle Alpi- Calalzo di Cadore (1914-2004). Per l’occasione è dunque stato organizzato un calendario di manifestazioni legate al tema del treno. In collaborazione con la Provincia di Belluno, con la Comunità Montana Centro Cadore, con i Comuni di Pieve, Calalzo, Valle, Domegge ed Auronzo, Trenitalia e con il patrocinio di tutti i Comuni cadorini, si stanno elaborando mostre, conferenze, incontri teatrali e convegni dislocati su tutto il territorio del Centro Cadore. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma procediamo con ordine:



Le mostre

Inaugurate già il 12 novembre, sono dislocate in quattro comuni e rimarranno aperte anche durante le feste natalizie.



• Calalzo di Cadore, Stazione Ferroviaria, Binario Giardino. In un vecchio carro postale sono esposte un centinaio di foto sui “Novant’anni di ferrovia del Cadore”.



• Pieve di Cadore, Sala “G. Coletti” di Tai. Copertine storiche della Domenica del Corriere, in collaborazione dell’AICS.



• Domegge di Cadore, Sala Pubblica “La Piazza”. Esposizione foto sulla Ferrovia delle Dolomiti tratte dalla collezione della Comunità Montana Centro Cadore e plastico di Silvano Coffen.



• Valle di Cadore, Sala Consiliare. “Il treno e l’ambiente”-Ieri e Oggi. Immagini di Roberto Tabacchi ed esposizione di plastici.



Il manifesto delle mostre è di Franco Fiabane.

In tutte le mostre c’è la possibilità di usufruire di una visita guidata prenotando presso il Comune di Calalzo e compatibilmente con gli impegni dei diretti interessati.



La letteratura

Il 7 gennaio a Pieve, Gabriele Crepaldi, autore del volume “In treno tra arte e letteratura” presenterà il suo libro e il 21 gennaio ad Auronzo sarà presente Stefano Maggi, autore del saggio “Le Ferrovie”. Incontri poi con Evaldo Gasperi, autore del volume “Il trenino delle Dolomiti”. E’ previsto, inoltre, ma in fase di organizzazione, un intervento di Paolo Rumiz e vari spettacoli teatrali aventi come tema il viaggio e il treno.



La stazione in festa

Fino al 23 dicembre, la Stazione di Calalzo si presenterà in una veste inconsueta. Si tratterà di un capolinea che abbiamo voluto chiamare, con l’aiuto dei bambini, “Stazione in festa” proprio perché, per due settimane, chi si trovasse come passeggero o astante nei pressi della stazione potrebbe imbattersi in strani personaggi; viaggiatori venuti da un altro secolo o passeggeri che si sono persi e che, trovandosi a Calalzo per caso raccontano la loro storia.



Fiabe e teatro

Durante le mattinate fino al 22 dicembre (dalle 10 alle 11:30 e martedì 21) l’operatrice teatrale Chiara De Bona intratterrà i bimbi della scuola materna ed elementare di Calalo direttamente presso i locali della stazione (sale d’aspetto e atrio) con un personaggio particolare che animerà una storia – “Fiabe in valigia”.

Organizza l’Assessorato alla Cultura del Comune di Calalzo.



Artisti di strada… ferrata

Il 22 e il 23 dicembre invece, attorno alle 17:30 e alle 20:30, orari durante i quali la stazione si anima grazie agli arrivi e alle partenze con un numero più consistente di viaggiatori, alcuni dilettanti artisti di strada cadorini metteranno in scena delle performance. Più che di “artisti di strada”, in questo caso si potrebbe parlare di “artisti di binario”che interagiranno con i passanti interpretando le diverse tipologie di viandanti che la ferrovia in questi decenni ha visto andare e venire. Saranno sogni che si animano grazie ai racconti, danze, canti e musica dei corsisti (adulti e qualche ragazzo) del laboratorio teatrale – “Un sogno in valigia”- in corso da un paio di mesi e coordinato all’interno delle manifestazioni per il 90° anniversario dell’inaugurazione della tratta ferroviaria Belluno-Calalzo (gruppo di lavoro formato dai Comuni di Auronzo, Calalzo, Domegge, Pieve, Valle, Comunità Montana Centro Cadore, Provincia di Belluno e Trenitalia).

Alle 20:30 in Stazione si festeggerà con un brindisi organizzato dagli stessi attori al quale tutti sono invitati.

Organizza il gruppo di lavoro per il 90° della Ferrovia.



La storia, la cultura

Durante tutto il periodo dedicato al Novantesimo gli alunni di alcuni istituti comprensivi del Cadore approfondiranno il tema ferrovia dal punto di vista storico e culturale.

Nel 2005 sono previsti due momenti di riflessione politica sul ruolo della ferrovia in Cadore e sul suo proseguimento, comparando la nostra linea con altre con simili problematiche e in maggio una grande festa sotto il tendone, nei pressi della Stazione di Calalzo.



Info:

Assessore alla Cultura e alla Scuola del Comune di Calalzo di Cadore

Letizia Lonzi

tel. 0435 519752