Select Page

Sul Ghiacciaio del Gigante, nei pressi della stazione della funivia di Punta Helbronner, la stazione meteorologica automatica su ghiacciaio più alta d’Europa. La stazione, donata all’Università di Milano dalla ditta Osram, fa parte di una rete di monitoraggio per rilevazioni dirette su ghiacciaio.

Come ha spiegato Claudio Smiraglia, docente dell’Università di Milano e presidente del Comitato Glaciologico Italiano: "Il progetto di base è volto a monitorare quel che capita sui ghiacciai, a quantificare i flussi energetici tra atmosfera e ghiacciai, per capire meglio i cambiamenti in corso al “sistema ghiacciai”. Le caratteristiche microclimatiche sono diverse sulla roccia e sul ghiaccio e le centraline di rilevamento erano presenti finora solo su roccia. Adesso esistono tre stazioni su ghiacciai, due sulle Alpi lombarde e questa, in Valle d’Aosta, che è quella a quota più alta".

La stazione è stata montata grazie alla collaborazione tecnica del Comitato Everest-K2-Cnr, per l’esperienza acquisita in precedenti installazioni in alta quota e sarà gestita dall’Università di Milano in collaborazione con la Fondazione Montagna Sicura, la Cabina di regia dei ghiacciai valdostani e la Società delle Funivie del Monte Bianco.