Select Page

Classifica completa discesa libera Bormio 2018

Ancora una volta, esattamente un anno dopo, il Re della pista Stelvio è Dominik Paris. Sull’impegnativo e ghiacciato tracciato dell’Alta Valtellina, lo sciatore altoatesino ha trionfato, vincendo davanti al connazionale Christof Innerhofer. Terzo lo svizzero Beat Feuz. 

Una belissima cornice di pubblico ha accompagnato i velocisti della Coppa del Mondo, in quella che nel 2026 potrebbe diventare la gara olimpica.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

DOMINIK PARIS (Ita)
“Vincere a Bormio per la terza volta? Era un sogno. Ma è stato difficilissimo. Prima di partire ho visto in televisione la discesa di Innerhofer, era stato grande davvero bravo, perfetto nella parte alta. Per superarlo ho dovuto davvero dare tutto, forse qualcosa di più. D’altra parte chiedo sempre discese difficili, ma poi devo saper dimostrare di saperle domare. Oggi ce l’ho fatta. In prova avevo avuto buone sensazioni, ma lo ripeto, non era facile dopo questo Inner. Dove ho vinto? Penso nella parte finale. Nell’ultimo tratto puoi sciare solo con il cervello perché le gambe non le senti più. Se ci penso è incredibile: aver vinto tre volte su questa pista come il mito Walchhofer va oltre le mie speranze”.

CHRISTOF INNERHOFER (Ita)
“Abbiamo davvero fatto del nostro meglio. Forse ho perso perché ho cercato di essere troppo perfetto: nella curva sotto la seggiovia prima della Carcentina ho cercato una linea incredibile, ma per farlo forse ho frenato troppo. Qui a Bormio ero riuscito a vincere nel 2008. Quelle sensazioni incredibili le ho ancora dentro e pensavo, vista la condizione di forma di questo momento, di potermi ripetere, ma Domme è stato davvero bravo, complimenti. Certo, vincere è un’altra cosa, ma sono comunque contento, ho disputato una grande gara. Quando ho passato il traguardo, senza guardare il tabellone elettronico ho alzato le braccia. Sapevo di essere andato forte. Paris dice che nel finale si vince con il cervello? Certo, ma lui ha anche 10 centimetri di circonferenza di cosce più di me. Questa pista per me è comunque speciale: qui ho fatto i primi punti in Coppa, qui la prima vittoria. Sto sciando davvero bene, forse il meglio di sempre, i risultati sono solo la conseguenza di come scio”.

BEAT FEUZ (SVI)
“Sono contento, è stata una corsa durissima e faticosa. Oggi non era facile battere gli italiani. Il terzo posto mi va comunque bene, è il mio terzo podio in discesa in questa stagione. Per il superG non so, in questa specialità non ho lo stesso feeling della discesa, molto dipenderà dal numero di partenza”.

Domani si replica con il supergigante, con diretta Eurosport e RaiTv dalle ore 11:30.

Edizione 2017

Classifica discesa libera Bormio. Lo sciatore italiano Dominik Paris ha vinto la discesa libera di Bormio, centrando un magnifico bis sulla pista Stelvio dell’Alta Valtellina, sulla quale trionfò anche nel 2012. Con il tempo si 1:56:95, l’atleta altoatesino ha preceduto i norvegesi Aksel Lund Svindal e Kjetil Jansrud. Gli altri azzurri in gara: Peter Fill in 13°; Cristhof Innerhofer 15°.

  1. PARIS Dominik     1:56.95           100
  2. SVINDAL Aksel Lund     1:56.99           80
  3. JANSRUD Kjetil     1:57.12           60
  4. FEUZ Beat     1:57.26           50
  5. REICHELT Hannes     1:57.34           45
  6. MAYER Matthias     1:57.56           40
  7. THEAUX Adrien     1:57.80           36
  8. FRANZ Max     1:57.83           32
  9. KUENG Patrick     1:57.98           29
  10. KILDE Aleksander Aamodt     1:58.07           26
  11. OSBORNE-PARADIS Manuel     1:58.07           26
  12. DRESSEN Thomas     1:58.11           22
  13. FILL Peter     1:58.24           20
  14. CAVIEZEL Mauro     1:58.26           18
  15. INNERHOFER Christof     1:58.26           18
  16. BENNETT Bryce     1:58.29           15
  17. STRIEDINGER Otmar     1:58.63           14
  18. GOLDBERG Jared     1:58.64           13
  19. GISIN Marc     1:58.78           12
  20. BARANDUN Gian Luca     1:58.82           11
  21. KRYENBUEHL Urs     1:58.94           10
  22. RAFFORT Nicolas     1:58.99           9
  23. CLAREY Johan     1:59.02           8
  24. MAPLE Wiley     1:59.11           7
  25. ROGER Brice     1:59.14           6
  26. ROULIN Gilles     1:59.17           5
  27. BAUMANN Romed     1:59.17           5
  28. KRIECHMAYR Vincent     1:59.30           3
  29. KLINE Bostjan     1:59.37           2
  30. SANDER Andreas     1:59.38